Skip to content

La comparazione del costo del lavoro in ambito internazionale resa possibile mediante l'introduzione degli International Accounting Standards

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Giordano
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Amministrazione, Finanza Aziendale, Controllo
  Relatore: Nicola  Pecchiari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

L’adozione dei Principi Contabili Internazionali, anche se non pienamente completa, ha reso possibile la comparabilità dei bilanci di società operanti in diversi contesti nazionali. Tale necessità, intesa come la convergenza a regole del gioco comuni è stata dettata, tra i vari fattori, da una consolidata globalizzazione dei mercati.
La scelta di svolgere uno studio con oggetto lo Ias 19 deriva da due ordini di considerazioni:
a)Comprendere appieno le attuali dinamiche che permettono ai Paesi emergenti di attuare una forte concorrenza improntata sul basso costo del lavoro e allo stesso tempo di attirare investimenti esteri da parte di società che ancora decidono di delocalizzare la loro attività produttiva.
b)Meglio interpretare i fattori alla base della modifica dei sistemi di previdenza sempre più orientati verso forme private a capitalizzazione che dovrebbero risolvere i problemi dei sistemi a ripartizione derivanti da un generalizzato invecchiamento della popolazione.
Al fine di ottenere una comparazione del costo del lavoro in ambito internazionale, saranno analizzate 10 società appartenenti a diversi contesti paese (industrializzati ed emergenti) e di tali società, quotate nelle rispettive Borse Valori, saranno esaminati il livello dei salari e i benefici post-retirements nelle loro manifestazioni sia economiche che patrimoniali. Nelle schede paese si esamineranno estratti delle varie normative locali in tema di benefici ai dipendenti nonché i reports annuali delle società selezionate. Al termine della ricerca empirica, oltre alle conclusioni quantitative desumibili dai prospetti e grafici riassuntivi elaborati, si sono sviluppate considerazioni di carattere generale che evidenziano il superamento di strategie di delocalizzazione a favore di forme di collaborazione con entità locali al fine di operare su mercati ora percepiti come opportunità di sbocco e non più come meri concorrenti su proddotti a basso valore aggiunto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
  1 INTRODUZIONE Quando l’International Accounting Standards Board (IASB) iniziò i lavori, deliberò che tutti i 34 principi contabili internazionali in essere (IAS) e le 30 interpretazioni Sic esistenti continuassero ad essere applicati eccetto il caso in cui e fino a quando sarebbero stati eliminati. Attualmente 35 paesi impongono l’utilizzo dei Principi dello IASB per tutte le società quotate sui mercati nazionali, sei altri paesi esigono il loro utilizzo per alcune società e molti paesi basano le procedure nazionali su tali principi. Nel 2003 diverse giurisdizioni inclusa l’Australia e l’Unione Europea, hanno annunciato che avrebbero applicato i Principi Internazionali a partire dal 1 gennaio 2005 o prima di tale data. Nel settembre 2002 lo Iasb e l’organismo preposto alla statuizione dei principi contabili americani, il Financial Accounting Standards Board (Fasb), hanno concordato di collaborare per arrivare alla convergenza delle discipline americane esistenti e di quelle internazionali e allo sviluppo congiunto di principi futuri. Lo Iasb è in trattative con l’Accounting Standards Board del Giappone: un progetto congiunto per minimizzare le differenze fra gli IFRS e i Principi Contabili Giapponesi. APPLICAZIONE DEGLI IAS NEI PAESI CHE COMPONGONO IL CAMPIONE L’adozione dei Principi Contabili Internazionali, anche se non ancora del tutto completa, ha finalmente reso possibile la comparabilità dei bilanci di società operanti in diversi contesti nazionali. Tale necessità, intesa come la convergenza a regole del gioco comuni, è stata dettata, tra i vari fattori, da una oramai consolidata globalizzazione dei mercati. Questi Principi sono stati percepiti come lo strumento potenzialmente più efficace per garantire il sano funzionamento del mercato dei capitali, assicurare ai destinatari del bilancio le informazioni necessarie per assumere decisioni economiche e tutelare gli investitori attraverso un’effettiva comparabilità dei dati forniti dalle imprese. - Paesi che obbligano o consentono l’uso degli Ias – Ifrs: Cina, India, Italia, Polonia, Romania, Ungheria. - Paesi in fase di convergenza agli Ias – Ifrs: Brasile, Giappone, Messico, Stati Uniti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

costi del lavoro
costo lavoro
work costs

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi