Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione del personale nelle aziende di servizi

La componente dei servizi sta diventando sempre più centrale all’interno delle economie mature. Trattasi di un settore molto complesso che comprende attività disparate: dai servizi alle imprese, alle prestazioni professionali più tradizionali.
«Siamo una società immersa nei servizi e tardiamo a prenderne coscienza»: era con questa frase che un economista negli anni ottanta introduceva il settore economico dei servizi, detto anche terziario. Infatti tale settore appariva in quegli anni in continua espansione e diventava giorno dopo giorno la realtà lavorativa più espressiva della società, sia per chi vi trovava impiego, che per chi ne usufruiva.
L’individuazione di tale settore è avvenuta nella prima metà del secolo scorso quando, in occasione della prima crisi economica del XX secolo, fu coniata la definizione di “Terziario”, intesa come sinonimo di attività residuali rispetto all’agricoltura e all’industria. Tuttavia, solo in tempi relativamente recenti gli esperti si sono occupati di esso in modo approfondito, considerandolo dal punto di vista economico, sociologico e organizzativo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione        4  La componente dei servizi sta diventando sempre più centrale all’interno delle economie mature. Trattasi di un settore molto complesso che comprende attività disparate: dai servizi alle imprese, alle prestazioni professionali più tradizionali. «Siamo una società immersa nei servizi e tardiamo a prenderne coscienza»: era con questa frase che un economista negli anni ottanta introduceva il settore economico dei servizi, detto anche terziario 1 . Infatti tale settore appariva in quegli anni in continua espansione e diventava giorno dopo giorno la realtà lavorativa più espressiva della società, sia per chi vi trovava impiego, che per chi ne usufruiva. L’individuazione di tale settore è avvenuta nella prima metà del secolo scorso quando, in occasione della prima crisi economica del XX secolo, fu coniata la definizione di “Terziario”, intesa come sinonimo di attività residuali rispetto all’agricoltura e all’industria. Tuttavia, solo in tempi relativamente recenti gli esperti si sono occupati di esso in modo approfondito, considerandolo dal punto di vista economico, sociologico e organizzativo. Anche la letteratura economica si è largamente arricchita di studi che hanno avuto 1  Cfr. Piantoni G., Introduzione a, Normann R., La gestione strategica dei servizi, Etas libri, Milano, 1992, sosteneva che già nel 1985 si assisteva ad un trasferimento massiccio di manodopera dal settore secondario al terziario.  

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Cerino Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4680 click dal 09/07/2008.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.