Skip to content

L'Impero Romano d'Oriente: la donna a Costantinopoli e la vita di Anna Comnena

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Albanese
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Enrico Maltese
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

"L'impero romano d'oriente: la donna a Costantinopoli e la vita di Anna Comnena"
La tesi analizza la figura della donna a Bisanzio e mette in rilievo soprattutto la figura di Anna Comnena, appartnente alla dinastia dei Comneni, imperatrice di Bisanzio.
Dopo un breve quadro generale che analizza come venisse considerata la donna bizantina, ci inoltriamo nella vita della vera e propria protagonista: la sua figura appare con la sua nascita, descrtitta con toni aulici e armonici, e si conclude con la sua morte, avvenuta in un monastero, ove compose una delle più grandi opere che Bisanzio abbia mai avuto, "L'Alessiade".

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
                            32 3.6 Padri e figlie, madri e figli I figli erano molto disciplinati nell’eseguire le volontà dei genitori. Anna Comnena, per esempio, obbedì alla madre, Irene Dukas, ancor prima di nascere. Nell’ “Alessiade” 29 si narra che la donna, nella camera della porpora, adibita per il parto delle Imperatrici, aveva le doglie, mentre il marito era lontano dall’Impero per combattere contro i Normanni. Siccome Irene desiderava con tutto il cuore che la bimba venisse alla luce in presenza del suo sposo, Alessio I Comneno, fece il segno della croce sulla pancia, e implorò la figlia di nascere anche in presenza del padre: Anna venne partorita il giorno dopo l’arrivo di Alessio, il 2 Dicembre 1083. (Nardi, 2002, p.103). Tuttavia, nel corso della sua vita, anche Anna andò contro il volere dei genitori, soprattutto quando frequentò colti eruditi per apprendere la cultura classica, che solo grazie al matrimonio con Niceforo Briennio poté studiare con maggior libertà, poiché sposò un uomo di elevata estrazione culturale. Anna, il più delle volte, obbediva ai genitori, poiché in tale obbedienza si rifletteva l’armonia esistente tra genitori e figli, e se coltivava un desiderio in disaccordo con il pensare di Irene ed Alessio, era pronta a rinunciarvi. Era molto più legata alla madre che al padre, molto spesso lontano perché impegnato in campagne militari ai confini dell’Impero, e proprio nella madre cercò un appoggio per la congiura contro il fratello Giovanni. Il tentativo, però, non andò a buon fine, e le donne vennero rinchiuse in un convento: qui Anna compose l’”Alessiade”. Se la madre era l’amica a cui chiedere consiglio, il padre era il sole che guidava e sosteneva la figlia. Dopo la morte dell’Imperatore il dolore fu così profondo che la donna odiò il sole stesso, poiché era tramontato, così come era svanita la figura del padre. Michele Psello narra che la figlia Stiliana morì a nove anni a causa di una malattia che la immobilizzò a letto per molte settimane. In un breve lamento scritto in un’operetta per commemorare la figlia, l’autore si abbandonò a un immenso dolore, ricordando il proprio affetto per la giovinetta. Scrisse così il 29 A. Comnène, Alexiade. Regne de l’empereur Alexis Ier Comnène, texte établi et traduit par Bernard Leib, Paris, 1937-1945, II, pp. 60-61, VI, VII, 1.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alessiade
anna comnena
bisanzio
dinastia dei comneni
dinastia dei dukas
la donna bizantina
lo sviluppo dello stato bizantino
niceforo briennio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi