Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giurisdizione amministrativa: evoluzione e prospettive

si occupa del diritto amministrativo a partire dalle origini fino agli ultimissimi interventi legislativi

Mostra/Nascondi contenuto.
   3    Capitolo I                                                             : Introduzione storica   1. Nozione di giustizia amministrativa Nel più diffuso manuale della seconda metà del secolo, quello del Sandulli 1 , il sistema della giustizia amministrativa è definito come il complesso de “ I mezzi concessi dall'ordinamento giuridico ai singoli per difendere le proprie posizioni soggettive nei confronti della pubblica amministrazione” ed è qualificato come una conquista degli ordinamenti liberali e una tipica manifestazione dello Stato di diritto. Guicciardi lo definiva come “Il complesso degli istituti, di qualunque natura, diretti ad assicurare l'osservanza da parte dell'amministrazione dei limiti imposti all'esercizio della sua attività” 2 . La differenza maggiore di contenuto dell'opera del Guiccardi rispetto ad altre successive (tra le quali quelle del Sandulli o del Nigro) è che, mentre in Guicciardi vi è la subordinazione del momento soggettivo della tutela dei cittadini 3 rispetto a quello oggettivo della salvaguardia 1 Sandulli “Manuale di diritto amministrativo” XV edizione, Napoli, 1989.  2 Guicciardi “La giustizia amministrativa” Padova, 1957.  3   Per  Guicciardi,  “La  giustizia”,  l'espressione  cittadino  non  viene  usata  nel  significato  tecnico di “individuo” ma  in quello di persona  (fisica o giuridica) che viene  in rapporto  con l' amministrazione pubblica. 

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lilith Russo Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2067 click dal 18/07/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.