Skip to content

La ricerca di un'architettura autonoma: le teorie dell'architettura negli Stati Uniti del XIX secolo

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Belli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Benedetto Gravagnuolo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

A partire dalla Dichiarazione di Indipendenza del 1776, ispirata da Thomas Jefferson, gli Stati americani intrapresero un lento cammino alla ricerca di una propria identità culturale. La dipendenza dalla Gran Bretagna e dal ‘Vecchio Continente’ in generale non era stata infatti fino ad allora solo di carattere politico ed economico, ma anche culturale ed artistica. Una delle più efficaci testimonianze, che denotano la consapevolezza di tale influenza, ci è fornita dall’autore di Walden, Henry David Thoreau: Noi siamo ancora nient’altro che delle colonie, [...] abbiamo rotto solo i legami politici con la Gran Bretagna; seppure abbiamo buttato a mare il tè, essa ci fornisce ancora cibo per la mente .
Sorgeva ora il problema e la necessità di svincolarsi da tale legame. Il processo di definizione della propria identità fu naturalmente lento e laborioso. Il risultato fu comunque, agli inizi del XX secolo, quello di un profondo cambiamento del volto di questo paese. Si passò in breve dalla fase di conquista della frontiera, dai pionieri cantati nei versi del maggior poeta americano, Walt Whitman, alla fase di costruzione e pianificazione delle grandi città votate al commercio e all’industria. Un ruolo fondamentale in questo processo di cambiamento fu svolto da alcune personalità del mondo della cultura dell’epoca, che diedero vita ad un interessante dibattito sull’architettura e più in generale sull’arte, che si svolse sotto forme diverse. La veste più comune fu naturalmente quella del trattato, ma molto importante fu anche il ruolo esercitato dalle riviste, dai rapporti tecnici, dai saggi, dalle lettere e finanche da alcuni sermoni di leaders liberal protestanti. Scopo di questo studio è quindi quello di mettere in luce, attraverso l’analisi degli scritti più significativi pubblicati in questo arco temporale, il ruolo della produzione teorica nei riguardi della coeva creazione di opere architettoniche (edifici e disegno urbano).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Itinerario di viaggio Tra la fine del XVIII secolo e gli inizi del Novecento, gli Stati Uniti attraversarono una fase storica di profondi cambiamenti. A partire dalla Dichiarazione di Indipendenza di Thomas Jefferson, del 4 Luglio 1776, questo nuovo paese fu alla ricerca di una propria identità culturale. La dipendenza dalla Gran Bretagna e dal ‘Vecchio Continente’ in generale non era stata infatti fino ad allora solo di carattere politico ed economico, ma naturalmente anche culturale ed artistica. Sorgeva ora il problema e la necessità di svincolarsi da tale dipendenza. Il processo di definizione della propria identità fu naturalmente lento e laborioso. Il risultato fu comunque, agli inizi del XX secolo, quello di un profondo cambiamento del volto di questo paese. Si passò in breve dalla fase di conquista della frontiera, dai pionieri cantati nei versi del maggior poeta americano, Walt Whitman, alla fase di costruzione e pianificazione delle grandi città votate al commercio e all’industria. Per quel che riguarda l’architettura appare evidente che, accanto agli innegabili apporti delle scoperte scientifiche e tecnologiche, il volto delle città americane cambiò profondamente anche grazie al contributo teorico di alcune personalità del mondo della cultura dell’epoca, che diedero vita ad un importante dibattito sul futuro della nazione. Scopo di questo studio è quindi quello di mettere in luce, attraverso l’analisi degli scritti più significativi pubblicati in questo arco temporale, il ruolo della produzione teorica nei riguardi della coeva creazione di opere architettoniche (edifici e disegno urbano). I protagonisti di questo studio non sono solo architetti, ma anche artisti e pensatori in generale (dallo scultore Horatio Greenough e lo scrittore Henry David Thoreau a filosofi e leaders liberal-protestanti quali Ralph Waldo Emerson, William Ellery Channing ed Horace Bushnell), che diedero vita ad un ampio dibattito sull'architettura e più in generale sull’arte, che si svolse in forme diverse.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura
calvert vaux
disegno urbano
frederick law olmstead
henry david thoreau
horatio greenough
house pattern books
john wellborn root
leopold eidlitz
ralph waldo emerson
rural cemeteries
skyscraper
stati uniti
storia dell'architettura
teorie dell'architettura
urban planning

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi