Skip to content

Santo è il tempio del Signore. Le pietre vive dell'Assemblea e la Casa della Chiesa

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Zanella
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna (Bologna)
  Facoltà: Teologia
  Corso: Baccaleaureato in Teologia
  Relatore: Lodovico Maule
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

In questo lavoro di ricerca mi sono soffermato soprattutto sullo spazio riservato al popolo di Dio, all’Assemblea liturgica, e ho preso in considerazione, nello specifico, una Chiesa parrocchiale progettata a vent’anni dalla conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II: la chiesa di san Giuseppe Lavoratore. Non potendo realizzare uno studio completo su tutte le celebrazioni vissute dal popolo di Dio radunato in preghiera all’interno di un edificio sacro, mi sono limitato a considerare l’Assemblea liturgica nella Celebrazione Eucaristica.
Infine, il metodo di approccio da ingegnere e da studente di teologia è stato di osservazione critica dello spazio architettonico alla luce delle considerazioni antropologiche, teologiche e liturgiche per lo spazio riservato all’Assemblea santa. Perciò nell’elaborato non ho espresso pareri per quanto riguarda l’estetica o il gusto esteriore architettonico, ma ho voluto concentrarmi solo sulla funzionalità dello spazio sacro, lasciando al lettore di queste pagine, con il supporto delle fotografie e dei progetti in allegato, di formulare un suo personale giudizio in merito alla Chiesa presa in esame.
Mediante: l'elaborazione dei dati raccolti, i Documenti Conciliari, le Note pastorali della CEI, un processo di selezione critica e un conseguente giudizio di valore, è stata infine analizzata nello specifico una Chiesa parrocchiale di Ferrara: san Giuseppe Lavoratore. Tale edificio per il culto è stato progettato ed edificato dopo il Concilio Ecumenico Vaticano II.
L’analisi che ho realizzato in questo elaborato è, come dicevo, puramente liturgico-architettonico-funzionale. Da quanto premesso le direttive conciliari e post-conciliari non hanno trovato una piena e corretta applicazione nella progettazione e realizzazione di tale Chiesa.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 INTRODUZIONE Lo spazio liturgico si manifesta come il luogo più fecondo d‟incontro tra la Chiesa, comunità di “pietre vive”, e l‟Architettura. In questo ambito, il progettista, l‟ingegnere o l‟architetto, l‟artista e il liturgista possono mettere a frutto, in fattiva collaborazione, i propri talenti e competenze, per edificare la “casa della Chiesa”, il luogo ove anche oggi si manifesta tra noi il Cristo Risorto e Vivente nel mondo d‟oggi. Non si può sottovalutare il valore simbolico dello spazio liturgico nel trasmettere messaggi eloquenti circa il luogo e il suo significato, sia per chi, credente, vi entra e ne usufruisce, sia per chi, anche solo di passaggio, vede nel tessuto urbano la presenza di una Chiesa antica o moderna. Il percorso di studio che mi ha orientato verso questa ricerca, trova origine dalla mia formazione di base tecnico-progettuale. Infatti, prima di intraprendere gli studi teologici ho conseguito la laurea quinquennale in Ingegneria civile nell‟ambito delle costruzioni edili, ed ho avuto, per alcuni anni, la possibilità di applicare quanto studiato teoricamente, nella collaborazione esterna con uno studio di progettazione e restauro di Ferrara, operante principalmente nella bioedilizia. L‟interesse per la distribuzione degli spazi, per la progettazione di ambienti consoni ad una vita sostenibile, per le strutture edili in generale mi ha spinto a dedicare lo studio per la tesi di baccellierato ad una ricerca incentrata sullo spazio sacro: la sua teologia, la sua progettazione e il suo inserimento nel tessuto urbano. Il passaggio dalla progettazione numericamente tecnica, fatta di calcoli, disegni e matrici numeriche, al cercare dietro quei numeri i principi fondanti la struttura in sè, mi ha aperto le porte allo studio della Liturgia. Tale materia offre tra l‟altro una sintesi teologica di alto livello per realizzare uno studio pre- progettuale, utile a tradurre in disegni ed edifici, i principi teologici che sottendono a tale materia. In questo lavoro di ricerca mi sono soffermato soprattutto sullo spazio riservato al popolo di Dio, all‟Assemblea liturgica, e ho preso in considerazione, nello specifico, una Chiesa parrocchiale progettata a vent‟anni dalla conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II: la chiesa di san Giuseppe Lavoratore. Non potendo realizzare uno studio completo su tutte le celebrazioni vissute dal popolo di Dio radunato in preghiera all‟interno di un edificio sacro, mi sono limitato alle funzioni dell‟Assemblea liturgica nella Celebrazione Eucaristica. Infine, il metodo di approccio da ingegnere e da studente di teologia è stato di osservazione critica dello spazio architettonico alla luce delle considerazioni antropologiche, teologiche e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura
cei
celebrazione
chiesa
concilio vaticano ii
costruzione
direttive post-conciliari
ecumenico
eucaristica
ferrara
liturgia
note pastorali
sacrosanctum concilium
san giuseppe lavoratore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi