Skip to content

Il piano di comunicazione della Regione Puglia 2008 - Strumento di comunicazione pubblica e trasparenza amministrativa

Informazioni tesi

  Autore: Anna Carmela Cefola
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione politica, sociale e istituzionale
  Relatore: Eugenio Iorio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 331

La tesi di laurea sperimentale ha avuto come obiettivo l’esplorazione delle possibilità di partecipazione sociale e cittadinanza attiva attraverso il seguente percorso logico:
-studio del concetto di comunicazione pubblica ed analisi della sua evoluzione nella trasformazione del rapporto pubblica amministrazione – cittadini (il paradigma bipolare e i modelli di amministrazione condivisa e di sussidiarietà, il valore strategico della comunicazione interna e le nuove frontiere teoriche);
-studio del concetto di trasparenza amministrativa e nuove possibilità di cittadinanza attiva offerte dalle nuove tecnologie; la pubblicità e la pubblica amministrazione;
-Storia della comunicazione pubblica e della trasparenza amministrativa in Italia dallo Statuto Albertino ai giorni nostri, corredata di una analisi puntuale di ogni più piccolo avanzamento normativo avutosi in materia, dalle prime disposizioni contenute in norme non specificatamente dedicate al tema della comunicazione, passando per la legge n. 150/2000 (di cui ho fornito una lettura approfondita, esaltandone gli elementi innovativi ma ponendo in risalto anche i limiti sostanziali) fino alle ultime novità;
-Introduzione del piano di comunicazione, documento di pianificazione strategica previsto dal testo unico in materia di comunicazione, disposizione n. 150/2000, come strumento di comunicazione pubblica e trasparenza amministrativa. Esplorazione della sua essenza concettuale, della sua più intima relazione con il concetto di democraticità e della metodologia di composizione.;
-Studio e analisi critica del Piano di Comunicazione della Regione Puglia del 2007, per la penetrazione dell’identità dell’Ente Regione Puglia e valutazione dei punti di forza e di debolezza del documento stesso;
-Redazione del Piano di Comunicazione della Regione Puglia per il 2008, cuore del mio lavoro di tesi sperimentale, steso in collaborazione con il Settore Comunicazione Istituzionale della Regione Puglia.Il Piano di Comunicazione 2008 della Regione Puglia pianifica le azioni di comunicazione che la stessa intende porre in essere per l’anno di riferimento, nell’obiettivo strategico di sistema fondamentale di proporsi come promotrice di un nuovo modello amministrativo regionale che, orientato all’informazione e alla comunicazione e attraverso lo sviluppo dell’innovativo strumento della comunicazione circolare, ne serva di qualità elevata al cittadino, rendendone così possibile l’effettiva partecipazione alla gestione della cosa pubblica, presupposto imprescindibile per la costruzione di un sistema di governo che sia realmente democratico. La Regione Puglia persegue il fine della limitazione della distanza esistente tra l’istituzione regionale e il cittadino, considerabile come una sorta di macro-obiettivo di livello superiore, inglobante al suo interno i successivi strategici di sistema di livello inferiore:
* ripensare la comunicazione come strategia amministrativa, come il perno attorno al quale possa ruotare tutta la sua politica pubblica, in grado di ispirare e governare la sua attività da monte a valle;
* garantire concretamente il diritto d’accesso e realizzare la cessione del potere d’informazione;
* promuovere l’immagine dell’amministrazione regionale a livello locale, nazionale ed internazionale allo scopo di favorire e migliorare la percezione sociale dell’identità regionale e stimolare senso d’appartenenza e predisposizione ad una azione di co-amministrazione, razionalizzando le spese attraverso un unico sistema integrato di comunicazione.
L’obiettivo sostanziale di comunicazione che la Regione Puglia ha deciso di perseguire è la costruzione di una comunicazione che sia realmente di servizio al cittadino, da ottenere attraverso una serie di obiettivi di comunicazione organizzativa più specifici:
* formalizzazione normativa del nuovo modello amministrativo ispirato alla logica e al valore della comunicazione;
* adozione di una nuova struttura e metodologia organizzativa interna;
* maturazione di una nuova cultura amministrativa e una nuova consapevolezza identitaria interna;
* sviluppo di una coerente politica di comunicazione integrata tra la Regione Puglia e i cittadini e gli stakeholders regionali in generale;
* realizzazione di un sistema di flussi di comunicazione interna/esterna incentrato sull’intenso utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione;
* azioni previste per la gestione dei rapporti istituzionali tra la Regione Puglia e i media;
* formazione e valorizzazione del personale impegnato nelle attività di informazione e comunicazione;
* azioni previste per la riconducibilita' della comunicazione istituzionale dell'intera regione a un unico sistema integrato di comunicazione;
* ottimizzazione delle risorse finanziarie.
Centrale, infine, l’attenzione posta nel Piano al ruolo della valutazione, momento di verifica delle azioni poste in essere, di bilancio, di conoscenza e di miglioramento delle proprie prestazioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA‟ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE SOCIALE, ISTITUZIONALE E POLITICA TESI DI LAUREA IN COMUNICAZIONE POLITICA IL PIANO DI COMUNICAZIONE 2008 DELLA REGIONE PUGLIA STRUMENTO DI COMUNICAZIONE PUBBLICA E TRASPARENZA AMMINISTRATIVA Relatore: Chiar.mo Prof. Dott. Eugenio IORIO Laureanda: Anna Carmela Cefola ANNO ACCADEMICO 2006/2007

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amministrativo
cittadino
comunicazione
comunicazione istituzionale
democraticità
democrazia
diritto d'accesso
legge 150/2000
p.a.
partecipazione
piano di comunicazione
pubblica amministrazione
rapporto p.a.-cittadini
regione puglia
storia della comunicazione pubblica
trasparenza
uguaglianza sostanziale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi