Skip to content

La tutela del consumatore telematico nei contratti di consumo

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Saulle
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Raffaele Zallone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 238

La tutela del consumatore telematico nei contratti di consumo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione: Internet, business-to-consumer ed esigenze di tutela. Il secolo appena passato si è caratterizzato per la diffusione delle tecnologie informatiche e di Internet in particolare, determinando profondi mutamenti che si riflettono anche nel settore del diritto. Accanto allo spazio fisico nel quale il giurista si è trovato storicamente ad 1 operare, oggi si affianca anche un mondo virtuale, un Ciberspazio, all’interno del quale gli individui, stando comodamente seduti davanti al loro terminale possono, tra l’altro, concludere transazioni commerciali. 2 Il commercio elettronico, ossia l’espressione con cui si definisce questa nuova realtà, è dunque entrato a far parte della cultura giuridica e civile d’ogni 3 “Paese moderno”. 1 () Termine coniato dall’autore William Gibson nel romanzo Neuromancer, la cui pubblicazione risale a circa metà degli anni 80. (Nella traduzione italiana: «Neuromante», Nord. Ed., Milano, 1994). 2 () Sulle dimensioni del fenomeno E. Tosi, “La conclusione di contratti on-line”, in E. Tosi, “I problemi giuridici di internet”, Milano, 2 ed. aggiornata ed ampliata, 2003, pag. 111. L’Autore ricorda che “in uno studio realizzato nel 1998 dal Dipartimento del Commmercio degli Stati Uniti si evidenzia una crescita esponenziale del fatturato delle imprese operanti in Internet con una previsione per il 2002 di un giro d’affari di 300 miliardi di dollari. Ebbene, il dato è già stato ampiamente superato nel 1999: si parla, infatti, di stime attorno ai 500 miliardi di dollari”. 3 () Per avere un’idea di questo “nuovo strumento”, esauriente ne è la descrizione fatta da E. Tosi, op. ult. cit., pag. 111-113: “Il commercio elettronico non è altro che una particolare modalità tecnica, il servizio ipertestuale world wide web (www) d’Internet, di presentazione dei beni o servizi offerti caratterizzata da una particolare modalità di comunicazione, la trasmissione telematica secondo i protocolli tecnici utilizzati da Internet, delle dichiarazioni negoziali. In buona sostanza per poter offrire beni o servizi via Internet…occorre che il soggetto offerente possa disporre di uno spazio di memoria di un computer, tecnicamente denominato server, collegato alla rete di reti Internet. Spazio di memoria ed accesso ad Internet normalmente messo a disposizione, dietro pagamento di corrispettivo, da un fornitore di accesso ad Internet, tecnicamente denominato Internet service provider (Isp). Utilizzando questi strumenti il soggetto economico interessato a collocare sul mercato i beni e servizi presentati nello spazio di memoria a sua disposizione, tecnicamente denominato sito web, può programmare il suo domicilio informatico in modo tale che il visitatore, potenziale acquirente, possa aggirarsi tra gli scaffali virtuali del «cybermall» e decidere quali beni o servizi acquistare mediante comportamenti simbolici, quali l’inserimento in un carrello virtuale, la compilazione di un modulo d’ordine con i consueti dati occorrenti anche nella realtà commerciale del mondo reale e la pressione di un tasto elettronico di espressione della volontà ad acquistare i beni e servizi proposti nel sito o l’invio del numero della carta di credito. L’esecuzione dell’accordo telematico, così concluso nello spazio virtuale di Internet, può poi avvenire realmente quando si tratti di bene materiale che verrà consegnato nei tempi specificati nel modulo d’ordine, o può avvenire virtualmente quando si tratti di 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

consumatore
consumatori
consumatori telematici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi