Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problemi biogiuridici dei trapianti di organi

La tesi tratta dei problemi bioetici e giuridici inerenti i trapianti di organi e tessuti, i limiti entro cui sono eticamente possibili e casi speciali e problematici di trapianti

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Con il tema dei trapianti di organi si entra in pieno in quella scienza attualissima che si chiama bioetica, scienza relativamente nuova che, nell’immaginario collettivo pubblico, racchiude tutti i temi connessi con la medicina avanzata e le frontiere della vita. In realtà è sempre esistita una riflessione etica sulla pratica medica, che si chiama, appunto, etica medica. La formulazione del termine bioetica è avvenuta per la prima volta negli USA nel 1971 ed ha segnato un modo diverso di fare etica medica. Tale nuova disciplina si è andata, infatti, caratterizzando per la ricerca esclusiva di ciò che è giusto, senza preoccuparsi più solo di ciò che è buono 1 . Questa nuova impostazione è una conseguenza del “mutamento culturale che tendenzialmente riduce il complesso delle forme socialmente definite e apprezzate nella relazione umana al criterio dell’utile, mentre respinge ogni apprezzamento relativo all’onesto, alla competenza esclusiva ed insindacabile della coscienza del singolo” 2 . Il mondo dell’uomo non è solo il mondo delle “cose”; esso è, contestualmente, quello dei “significati” (o simboli). Ridurre il mondo dell’uomo alle “cose”, significa ridurre l’uomo stesso, negandogli le manifestazioni più “sue”, più umane, come 1 M. ARAMINI, S. DI NAUTA, Etica dei trapianti di organi; per una cultura della donazione, Ed. Paoline, Milano, 1998, p. 11. 2 G. ANGELINI, La bioetica: questioni civili e problemi etici sottesi, Documento preparatorio al Convegno del 1998 della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, Milano, 1998, p. 1.

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maria Rando Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4154 click dal 03/10/2008.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.