Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La maternità in adolescenza: fattori di rischio e di protezione e modelli di intervento

L'elaborato parte da un'analisi della letteratura esistente riguardante l'esperienza della maternità in età adolescenziale. Vengono presi in esame i dati relativi sia alle esperienze internazionali sia quelli relativi a campioni di adolescenti italiane, evidenziandone tratti comuni ma anche le inevitabili distanze.
Nella seconda parte dell'elaborato viene presentato uno studio diretto ad indagare le prime fasi dello sviluppo socio-affettivo del bambino in un campione di madri adolescenti italiane che beneficiano di un programma di prevenzione. In particolare, lo scopo dello studio è quello di analizzare il ruolo svolto in tale processo da due elementi, l'intervento precoce e la sicurezza dei modelli di attaccamento nella madre adolescente, intesi entrambi come fattori di protezione del bambino dal rischio evolutivo.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Questa tesi si compone di una prima parte bibliografica, dedicata alla rassegna della più recente letteratura sulla maternità in adolescenza, e di una seconda parte sperimentale, nella quale viene presentata una ricerca, attualmente in fase di svolgimento, volta ad illustrare un modello di prevenzione, rivolto a madri adolescenti, nel quale l'intervento precoce e la sicurezza dei modelli di attaccamento della madre adolescente vengono considerati come fattori di protezione per lo sviluppo socio-affettivo del bambino. Nel primo capitolo il fenomeno della maternità in adolescenza viene analizzato dal punto di vista socio-demografico, con riferimento a dati internazionali e, per quanto riguarda l'Italia, in base ai più recenti dati demografici forniti dall'Istituto Nazionale di Statistica. Questo approccio permette di considerare le similitudini e le differenze rispetto all'entità del fenomeno e alla provenienza socio-culturale delle madri adolescenti nei diversi Paesi. Il secondo capitolo è dedicato alla rassegna della letteratura esistente sull'attaccamento in adolescenza, ed è focalizzato sulle peculiari ristrutturazioni che avvengono in questo periodo del ciclo di vita e ai diversi esiti ai quali tali ristrutturazioni possono portare. In particolare, vengono analizzati i diversi esiti evolutivi dovuti a un attaccamento sicuro o insicuro. Viene infine presentata una rassegna degli studi più attuali nel campo delle neuroscienze, allo scopo di illustrare lo sviluppo cerebrale e neuropsicologico dell'età adolescenziale, conoscenza indispensabile per rendere più completa la comprensione di alcuni tipici comportamenti adolescenziali. Nel terzo capitolo viene trattato il processo che porta alla genitorialità, attraverso l'analisi di situazioni nelle quali quest'ultima può essere considerata a rischio. Partendo da queste basi vengono esposti i dati e le diverse visioni teoriche più recenti sulla trasmissione dell'attaccamento, considerando l'evoluzione dell'argomento rilevabile dagli scritti di John Bowlby, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Giuditta Voltolin Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9343 click dal 10/10/2008.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.