Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili innovativi e problematiche giuridiche inerenti ai principi contabili internazionali. Il caso degli strumenti finanziari.

La Tesi affronta lo studio dei Principi contabili Internazionali: IAS, con precipuo riferimento agli Strumenti Finanziari, IAS 32 e 39. L'analisi della nuova disciplina Comunitaria è svolto in via comparatistica, mettendo a fuovo le differenze tra la disciplina Tradizionale e quella Europea di recente adozione. L'analisi è incentrata sulle problematiche giuridiche evidenziate e sulle possibili future, partendo dall'esame della principale novità delle nuove regole: il fair value e procedendo con l'esame dell'intero assetto dei principi fondamentali di bilancio nonche delle regole più tecniche.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Quadro di riferimento generale I principi contabili internazionali operano una significativa trasformazione nell’istituto del bilancio, così come delineato dal legislatore italiano nel codice civile. Questa trasformazione assume un rilievo tale da potersi definire rivoluzionaria, soprattutto in ragione del ruolo centrale che le norme in materia di contabilità societaria rivestono all’interno della disciplina delle società di capitali. Inoltre, sebbene la nuova disciplina riguardi direttamente le società di dimensioni maggiori, essa avrà certamente effetto anche su quelle di dimensioni piccole e medie. La prima novità è costituita dalle modalità di introduzione nel nostro ordinamento giuridico dei principi contabili internazionali. Tali principi formano oggetto del regolamento n. 1606 del 19 luglio 2002 del Parlamento europeo e del Consiglio mediante il quale il legislatore comunitario provvede ad individuare i principi contabili internazionali con riferimento agli International Accounting Standards (d’ora in poi IAS), agli International Financial Reporting Standards (d’ora in poi IFRS), ed alle interpretazioni e modificazioni di essi fornite dall’ International Accounting Standards Board (d’ora in poi IASB). Inoltre, nel regolamento, è delineata l’area di applicazione obbligatoria dei principi contabili internazionali e l’area ulteriore in riferimento alla quale gli Stati membri possono consentire o prescrivere l’applicazione dei principi suddetti. Infine, viene individuata la procedura di adozione all’interno della comunità, che prende il nome di endorsement.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mariarosa Rao Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1086 click dal 02/10/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.