Skip to content

Youtube ed Eutube: il videosharing online

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Pollazzon
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze e tecnologie multimediali
  Relatore: Paolo Parmeggiani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81


La presente trattazione ha lo scopo di analizzare gli elementi che hanno determinato nel video sharing la predominante presenza di YouTube nonché il suo successo nel world wide web.
La rivoluzione mediatica della ricerca di video online è cominciata già alla fine del 2004. All’epoca “Youtube.com” non esisteva nemmeno, dato che si è presentato online solo dal febbraio 2005. In quei anni erano diversi i player che si dividevano il settore del video gratuito online e del broadcasting, senza particolare successo o predominanza di alcuno rispetto agli altri competitori.
Il motivo di questo interesse verso il mondo dei video è presto spiegato. I video piacciono, gli utenti li amano e li “uploadano” sul web con crescente costanza: a casa, in ufficio, a scuola, ovunque la gente visualizza video tramite i siti di video sharing e soprattutto tramite il “Tubo” (slang utilizzato per identificare YouTube).
Basta ricordare che secondo uno studio condotto da “AccuStream iMedia Research” per conto di Yahoo, nel 2007 giravano oltre 21 miliardi di contenuti video gratuiti per il web.
La nostra analisi sarà quindi incentrata sugli aspetti tecnici e sociali di YouTube, fino ad analizzare il canale dell’Unione Europea, “EUtube”, presente sul sito da luglio del 2007.
Il canale Europeo ha un grande successo nel web, ma ciò non è dovuto alla grande maggioranza di filmati istituzionali e politici in esso presenti (con lo scopo di comunicare con i cittadini) ma ai pochi filmati riguardanti lo spettacolo, molto più divertenti e attraenti per i milioni di utenti che ogni giorno visitano YouTube e i suoi canali.

ABSTRACT
This research has the purpose of analyse the elements that have as result the predominant presence of YouTube in the video sharing sector and its success in the World Wide Web. The media revolution of the search of video online started already at the end of 2004.
At the time “youtube.com” does not exist, given that it is presented online only from February 2005. In 2004 were different player that divide the sector of free online video and broadcasting, without much success or predominance of any competitors.
The reason of this interest in the world of video is quickly explained. Users like video, users love them and upload them on the web with growing constancy: at home, Office, school, people everywhere view video on the video sharing websites and in particular on the “Tube”.
Just remind that according to a study conducted by “AccuStream iMedia Research” on behalf of Yahoo, in 2007 more than 21 billion video content was on the web.
Our analysis will therefore focus on the technical and social aspects of YouTube, and analysing the European Community channel, “EUtube”, present on the web site from July 2007.
The European channel has great success on the web, but this is not due to the great majority of institutional and political movies present in it (with the aim to communicate with citizens) but to the few movies about show, much more entertaining and attractive for the millions of users that visit YouTube and his channels every day.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
ABSTRACT (italiano) La presente trattazione ha lo scopo di analizzare gli elementi che hanno determinato nel video sharing la predominante presenza di YouTube nonché il suo successo nel world wide web. La rivoluzione mediatica della ricerca di video online è cominciata già alla fine del 2004. All’epoca “Youtube.com” non esisteva nemmeno, dato che si è presentato online solo dal febbraio 2005. In quei anni erano diversi i player che si dividevano il settore del video gratuito online e del broadcasting, senza particolare successo o predominanza di alcuno rispetto agli altri competitori. Il motivo di questo interesse verso il mondo dei video è presto spiegato. I video piacciono, gli utenti li amano e li “uploadano” sul web con crescente costanza: a casa, in ufficio, a scuola, ovunque la gente visualizza video tramite i siti di video sharing e soprattutto tramite il “Tubo” (slang utilizzato per identificare YouTube). Basta ricordare che secondo uno studio condotto da “AccuStream iMedia Research” per conto di Yahoo, nel 2007 giravano oltre 21 miliardi di contenuti video gratuiti per il web. 1 La nostra analisi sarà quindi incentrata sugli aspetti tecnici e sociali di YouTube, fino ad analizzare il canale dell’Unione Europea, “EUtube”, presente sul sito da luglio del 2007. Il canale Europeo ha un grande successo nel web, ma ciò non è dovuto alla grande maggioranza di filmati istituzionali e politici in esso presenti (con lo scopo di comunicare con i cittadini) ma ai pochi filmati riguardanti lo spettacolo, molto più divertenti e attraenti per i milioni di utenti che ogni giorno visitano YouTube e i suoi canali. 1 http://www.accustreamresearch.com/

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

condivisione video
eutube
film
filmati
filmati politici
istituzionali
online
sharing
sharing video
sociologico
trailer
unione europea
video
video web
videosharing
web
web video
youtube

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi