Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema aeroportuale siciliano

La tesi di laurea mira ad analizzare la situazione attuale di tutto il sistema aeroportuale siciliano, mettendo in evidenza le capacità di attrazione di ogni singolo scalo e le proprie aree di gravitazione, inoltre viene fatto un confronto tra le realtà aeroportuali esistenti e quelle future crecando allo stesso tempo di delineare scenari attuali e futuri in termini di aree di concorrenza e di possibili integrazioni collaborative.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente lavoro vuole mettere in luce il sistema aeroportuale siciliano, delineando la situazione attuale degli aeroporti esistenti e cercando di interpretare quali saranno gli scenari dopo l’apertura del nuovo aeroporto “Pio la Torre” di Comiso e la ristrutturazione dell’aeroporto di Trapani. La tesi consta di una breve parte introduttiva sul sistema aeroportuale italiano e di una più analitica su quello siciliano. Saranno poi affrontata una breve spiegazione sulle funzioni aeroportuali mettendo in luce anche i cambiamenti che sono avvenuti negli ultimi anni nel settore del trasporto aereo. Nella seconda parte del lavoro saranno analizzati gli aeroporti principali della Sicilia (Catania, Palermo) e quelli secondari (Trapani), con un accenno sull’aeroporto di Comiso, ancora in fase di ricostruzione, ma di imminente apertura. Non sarà fatto riferimento ai piccoli aeroporti, se non nella parte introduttiva, delle isole minori (Lampedusa e Pantelleria), dato che hanno solo la funzione principale di collegare velocemente gli isolani al resto della nazione e per voli charter durante il periodo estivo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Farruggio Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1146 click dal 10/10/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.