Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riscoperta delle musiche originali per il cinema muto: trent'anni di festival e revival

Analisi storico-filologica del fenomeno di riscoperta, restauro, ricostruzione e rivisitazione delle musiche originali del cinema muto, operato in particolare in area tedesca da studiosi e enti promotori.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE A partire dalla fine degli anni Settanta assistiamo alla diffusione di convegni, festival e manifestazioni varie che propongono la visione di film muti con musica eseguita dal vivo sia recuperando le partiture originali, sia presentandone di nuove. L’intento di questo elaborato è di descrivere tale fenomeno limitandomi a documentare il primo dei due versanti. Si partirà recensendo quindi i luoghi in cui questi eventi hanno avuto originariamente il loro battesimo, la loro cronologia e come essi si siano diffusi non solo in Europa. In questi convegni vengono presentate per la prima volta al pubblico le musiche originali restaurate: si procederà dunque illustrando le figure di rilievo e i loro lavori di ricostruzione, partendo dal pioniere Arthur Kleiner, procedendo poi con Berndt Heller e Lothar Prox, per passare poi agli enti che hanno promosso la ricerca, come la Zweites Deutsches Fernsehen e la Radio Televisione della Svizzera Italiana. Breve introduzione sulla musica nel cinema muto Sin dalla nascita del cinema, si è presentato il problema di come accostare il suono alle immagini. Successivamente, con lo sviluppo del linguaggio cinematografico e la maggior durata dei film prodotti, come ricorda Sergio Miceli 1 , un interesse maggior verso l’aspetto sonoro si è reso necessario. Inizialmente le case di produzione distribuivano le pellicole insieme ad alcune note sull’accompagnamento musicale, che potevano essere indicazioni di tempo oppure dei cue sheets che elencavano con diverso 1 S. Miceli, Musica e cinema nella cultura del Novecento, Milano, Sansoni, 2000, pp. 69-89: p. 69.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Flavia Costa Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 689 click dal 10/10/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.