Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La violenza contro le donne: i centri antiviolenza e gli orientamenti pedagogici

La violenza contro le donne è un fenomeno largamente diffuso nonostante le battaglie portate avanti da movimenti femministi, donne, è un crimine ma continua ad essere considerata una questione privata.
E' necessario istituire centri antiviolenza per il supporto e il sostegno delle donne vittime di violenza e costituire interventi pedagogici, al fine di permettere alle vittime di intraprendere un percorso e un cammino per uscire dal tunnel della violenza

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE La violenza contro le donne è un fenomeno largamente diffuso, rimasto per tanto tempo nell’oscurità e nei “cassetti” segreti delle donne, quasi fosse normale e accettabile ogni forma di persecuzione, offesa, umiliazione da parte degli uomini, proprio perché rientrava in quei valori e tradizioni che la donna doveva rispettare. Nella prima parte di questa tesi mi propongo di mettere in evidenza gli aspetti della violenza nei riguardi delle donne, con riferimenti non solo alla violenza che lascia tracce sul corpo, ma anche quella psicologica, economica e sessuale che le donne subiscono non solo da parte di sconosciuti, ma nella maggior parte dei casi, all’interno delle proprie mura domestiche da parte di mariti,

Diploma di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Manuela Piscopo Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6716 click dal 06/11/2008.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.