Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Che spot c'è stasera? L'advertainment di Maxi Tim Casa tra nostalgia e comicità

la mia attenzione durante tutto il mio viaggio nel linguaggio comico della pubblictà è stata rivolta alla favolosa capicità di questa nuova tendenza della comunicazione pubblicitario che affascina il consumatore attraverso messaggi originali e divertenti.
ho cercato di fornire anche un analisi degli strumenti che sono alla base di un linguaggio audiovisivo.
i temi che ho toccato durante l analisi dello spot sono:
l adveratinmnet
la serializzazione
la desacralizzazione del divo
la glocalizzazione
l analisi dei comunicazione verbale e non verbale
buon viaggio!!!

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In “The Hidden Persuaders” 1 (I persuasori occulti)Packard accusa la pubblicità di condizionare a livello inconscio le menti dei consumatori i quali sono visti come individui sprovveduti e passivi. Il consumatore era considerato come una marionetta manovrato dai fili, da psicologi e studiosi del comportamento essi, infatti, avevano il compito di studiare in profondità le aspettative delle persone non solo nei confronti dei "prodotti" ma anche della vita. A distanza di anni la visione di un consumatore passivo viene, finalmente, abbandonata per ritrovarci di fronte ad un individuo del tutto consapevole che non teme più la pubblicità ma l’accetta solo a patto che lo faccia sognare, divertire ed è per questo motivo che preferisce l’originalità, la comicità, l’umorismo tutte caratteristiche presenti in molte pubblicità di oggi. La mia attenzione, durante tutto il nostro viaggio nel linguaggio comico della pubblicità, sarà rivolto alla favolosa capacità di questo nuovo modo di fare pubblicità che entra nelle case degli italiani non più come un “intruso scortese” bensì come un benvenuto, affascinando con messaggi divertenti ed originali. Perché allora leggere questa tesi? Il mio intento è quello non solo di fornire un’accurata analisi teorica degli strumenti che permettono di capire il meccanismo e il funzionamento del linguaggio audiovisivo, ma anche e soprattutto quello di farvi divertire. Il lavoro si divide in quattro parti: Nel I capitolo si traccerà un percorso storico dell’evoluzione del linguaggio pubblicitario riportando alcuni casi concreti e importanti della pubblicità. Nel II capitolo viene approfondito l’oggetto del nostro lavoro :l’humour le sue funzioni, la sua efficacia il modo in cui si relaziona con lo spettatore per finire nel dare indicazioni su come sia possibile costruire uno spot comico. Come vedremo da quest’analisi emerge che l’humour può essere vista come un’arma a doppio taglio. Se da un lato può ottenere ottimi risultati perché 1 Packard V, I persuasori occulti, Enaudi, Torino 1973

Laurea liv.I

Facoltà: Culture digitalie e della comunicazione

Autore: Tonia Siciliano Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 921 click dal 13/11/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.