Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Isolamento sismico di edifici in C.A.: analisi del comportamento ed aspetti progettuali

Questo lavoro di tesi ha avuto come obbiettivo principale quello di ottimizzare il comportamento delle strutture in calcestruzzo armato isolate sismicamente alla base. La struttura in esame è un edificio di 6 piani in I categoria, progettata:
- a base fissa(criteri tradizionali) soluzione A
- la soluzione A semplicemente isolata, soluzione B
- soluzione isolata pensata dall'inizio come sistema sismo resistente, soluzione C.

Mostra/Nascondi contenuto.
Isolamento sismico di edifici in c.a.: Analisi del comportamento ed aspetti progettuali Prefazione PREFAZIONE I fenomeni sismici sono spesso tra i disastri naturali più catastrofici per l’umanità; nel mondo, annualmente si verificano almeno un paio di terremoti distruttivi, ed il numero medio annuo delle vittime è superiore a 20.000; circa un terzo della popolazione mondiale vive in zone esposte al pericolo di terremoti, occupando edifici non adeguati a resistere alle vibrazioni del terreno da essi causate. Quindi, si può sostenere che il rischio sismico è una reale minaccia per l’intera umanità. L’Italia, contrariamente a quanto è sovente affermato e creduto, è il paese caratterizzato dal rischio sismico più elevato in Europa, ed è uno dei paesi industrializzati a maggior rischio sismico a livello mondiale. Una stima effettuata sui dati di questo secolo, indica che, in Italia il numero medio di abitanti per chilometro quadrato che annualmente è esposto all’occorrenza di un terremoto di magnitudo maggiore di 6, è pari a 75, mentre tale numero scende a 64 per la Grecia, dove la frequenza di tali terremoti è maggiore. Ancora più impressionante è il confronto tra il numero di vittime (morti e feriti) attese per un evento sismico in Italia, nel mondo ed in Giappone. Eventi di magnitudo uguale a 7 Morti Feriti Appennino 5.000 – 11.000 più di 15.000 Meridionale Media mondiale 6.500 20.500 Giappone 50 250 Le recenti indagini sulla sicurezza degli edifici, in particolare di quelli strategici, effettuate come prescritto dall’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, con la quale sono entrate in vigore sia la nuova normativa sismica italiana, che i criteri generali di riclassificazione sismica del territorio nazionale, hanno purtroppo mostrato che il patrimonio edilizio italiano è notevolmente 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Arturo Cervone Contatta »

Composta da 320 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2705 click dal 19/11/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.