Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Idylls of the King nella tradizione arturiana: nuove cause, vecchi effetti; Traduzione di: Lord Alfred Tennyson - The Coming of Arthur

Prima parte: analisi del riutilizzo delle fonti medievali degli Idylls of the King da parte Lord Alfred Tennyson, importanza nell'opera dell'adulterio di Ginevra con Lancillotto.
Seconda parte: traduzione in endecasillabi del primo dei componimenti della raccolta, The Coming of Arthur.

Mostra/Nascondi contenuto.
Gli Idylls of the King nella tradizione arturiana: nuove cause, vecchi effetti Lord Alfred Tennyson (1809-1892) si interessò molto presto alle leggende arturiane, come testimoniano alcune sue opere giovanili, tutte scritte a poco più di vent’anni, quali The Lady of Shalott, Sir Launcelot and Queen Guinevere, Sir Ga- lahad, e infine Morte d’Arthur, l’unico frammento che entrerà a far parte degli Idylls of the King. Solo verso i cinquant’anni, però, nella mente di Tennyson ini- ziò a prendere forma la raccolta di idilli destinata a diventare il suo più celebre la- voro. Il nucleo originario della raccolta fu pubblicato nel 1859. Esso era composto di solo quattro liriche, allora intitolate Enid (successivamente divisa in The Mar- riage of Geraint e Geraint and Enid), Vivien (poi diventata Merlin and Vivien), Elaine (in seguito Lancelot and Elaine), e Guinevere, dedicate alle più importanti figure femminili dell’opera. I lettori dovettero poi aspettare altri dieci anni prima di leggere i quattro componimenti successivi, di cui, tuttavia, il poeta aveva già bene in mente da tempo i tratti essenziali: The Coming of Arthur, The Holy Grail, Pelleas and Ettarre, e l’idillio conclusivo, The Passing of Arthur. Nonostante la quasi unanime approvazione della critica coeva, Tennyson non era ancora soddisfatto, e qualche anno dopo, nel 1873, decise di inserire altri due componimenti. L’aggiunta di Gareth and Lynette da un lato, e di The Last Tournament dall’altro, era destinata a rendere più graduali la crescita e la rovina del regno, e a portare l’opera a compimento. Non passò molto tempo, però, che il poeta sentì il bisogno di rendere ancora più graduale il trauma di un evento tanto tragico e fondamentale come quello della caduta di Merlino 2 , ed iniziò a lavorare alla stesura di un’ultima poesia che la in- troducesse. Essa era dedicata ad un altro dei numerosi episodi raccontati da Sir Thomas Malory, quello del Cavaliere dalle due Spade, che nella raccolta di Ten- nyson prese il titolo di Balin and Balan, pubblicata solo nel 1885. 2 H. Tennyson, Alfred Lord Tennyson: A Memoir, New York, 1897, p.121. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Massimo Artista Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 956 click dal 13/11/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.