Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing relazionale nell'impresa commerciale. Il caso Coin Spa

Nella mia tesi tratto in breve dell’evoluzione che ha avuto il dettaglio e in particolare il ruolo che ha avuto il marketing all’interno di un’azienda dettagliante negli anni. Richiamerò l’attenzione, tra le prospettive evolutive, all’ approccio di marketing relazionale per poi approfondirlo in una specifica sezione.Gli anni '90 hanno sancito l'importanza della soddisfazione del cliente come elemento chiave per stabilire strategie vincenti di crescita e di potenziamento. Le aziende hanno sentito sempre più la necessità di dare voce al cliente e, in questo, le tecniche volte a misurare la sua soddisfazione hanno svolto un ruolo determinante. All'obiettivo di ottenere la soddisfazione del cliente se n'è aggiunto un altro: la fedeltà del cliente. Ci si è resi conto, infatti, che la soddisfazione del cliente è, in condizioni di libero mercato, un fattore decisivo per stringere un rapporto duraturo con lui ottenendone la fiducia. Sebbene la soddisfazione rimanga il solo fine ultimo di ogni sforzo aziendale, vi sono validi motivi che hanno spinto il mondo economico a concentrarsi sulla fidelizzazione, ergo è prioritario instaurare con i clienti di oggi relazioni che possano esistere anche domani.Chiunque, poi, non detenga una posizione dominante sul mercato, deve fare i conti con una concorrenza agguerrita che, giocando sullo stesso piano, tenderà a sottrargli anche i clienti fino a quel momento da lui serviti.Quindi il paradigma relazionale si presenta come una risposta adeguata e come strada percorribile per puntare alla soddisfazione, in primis, e alla fidelizzazione per migliorare la redditività dell'azienda e aumentare il valore dell'azienda per tutti gli stakeholder. Fare marketing relazionale significa implementare un sistema di Customer Relationship Management (CRM), cioè un sistema che si preocuppa di personalizzare il rapporto con i cliente al fine di deliziarli. In termini di valore finanziario la gestione del rapporto con il cliente genera un aumento delle entrate per cliente e della produttività; a livello organizzativo, le applicazioni CRM consentono di migliorare i processi aziendali associando i servizi e il supporto post-vendita delle operazioni di vendita e marketing. Inoltre, in termini di offerta, l'implementazione di un sistema CRM consente alle aziende di presentare ai propri clienti un'offerta personalizzata; infine in termini di posizione di mercato, fornisce alle aziende un significativo elemento di differenziazione ed indiscusso vantaggio competitivo.
Concludendo possiamo riassumere dicendo che il Marketing Relazionale nell'ottica della personalizzazione del rapporto con il cliente ha duplice valenza strategica:
• accresce la fiducia e la fedeltà del consumatore finale;
• e migliora i livelli di customer satisfaction esaltando posizioni di vantaggio competitivo stabili e durature.
Contestualmente, quindi, si migliorano le performance aziendali nelle percentuali di vendite.L’ultima parte della mia tesi, analizza un’azienda operante al dettaglio, la Coin spa.Piu nello specifico la mia nalisi in tal senso parte dall’evidenziare le linee storiche lungo le quali l’azienda si è evoluta fino ad arrivare ad analizzare l’aspetto strategico attuale e come la stessa si presenta attualmente sul mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Gli anni ’90 hanno sancito l’importanza della soddisfazione del cliente come elemento chiave per stabilire strategie vincenti di crescita e di potenziamento. Le aziende hanno sentito sempre più la necessità di dare voce al cliente e, in questo, le tecniche volte a misurare la sua soddisfazione hanno svolto un ruolo determinante. All’obiettivo di ottenere la soddisfazione del cliente se n’è aggiunto un altro: la fedeltà del cliente. Ci si è resi conto, infatti, che la soddisfazione del cliente è, in condizioni di libero mercato, un fattore decisivo per stringere un rapporto duraturo con lui ottenendone la fiducia. Sebbene la soddisfazione rimanga il solo fine ultimo di ogni sforzo aziendale, vi sono validi motivi che hanno spinto il mondo economico a concentrarsi sulla fidelizzazione, ergo è prioritario instaurare con i clienti di oggi relazioni che possano esistere anche domani. Chiunque, poi, non detenga una posizione dominante sul

Laurea liv.I

Facoltà: economia e amministrazione delle imprese

Autore: Alessandro Mancino Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3042 click dal 26/11/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.