Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

William Wordsworth e l'Aufstand del 1809. Un caso di propaganda all'epoca delle guerre napoleoniche.

Sulle edizioni di ottobre, novembre e dicembre del 1809, la rivista settimanale The Friend, nata pochi mesi prima su iniziativa di Samuel Taylor Coleridge, pubblicò cinque sonetti siglati da William Wordsworth, il cui contenuto celebrava le gesta di Andreas Hofer e della sollevazione Tirolese di cui fu simbolo e che, tra maggio e dicembre di quell’anno, aveva posto seri problemi di ordine tattico e strategico all’invincibile armata napoleonica. Il carattere immediato che si coglie in questo dato è la mancanza di una relazione diretta tra colui che fu il maggiore rappresentante della prima generazione del romanticismo inglese, espressione della più completa adesione a quel sistema di valori, immagini e tradizioni che si
affermò con il nome di Englishness, e un fatto storico minore, sviluppatosi in
un’area geografia anche culturalmente marginale, limitato nel tempo e a cui,
nel contesto più ampio di quel periodo storico definito delle “guerre napoleoniche”, viene generalmente riservata poco più di qualche citazione a margine della più significativa storia austriaca. Attraverso questa ricerca si è quindi voluto tentare di ricostruire il processo di genesi di quanto, come si cercherà di dimostrare più avanti, rappresentò più un fatto riguardante la stampa politica che non un atto di creazione poetica, individuando quali siano state le ragioni di diverso ordine che possano avere indotto Wordsworth a dedicare tempo e attenzione a una realtà e a vicende apparentemente secondarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Parte 1 INTRODUZIONE ulle edizioni di ottobre, novembre e dicembre del 1809, la rivista settimanale The Friend, nata pochi mesi prima su iniziativa di Samuel Taylor Coleridge, pubblicò cinque sonetti siglati da William Wordsworth, il cui contenuto celebrava le gesta di Andreas Hofer e della sollevazione Tirolese di cui fu simbolo e che, tra maggio e dicembre di quell’anno, aveva posto seri problemi di ordine tattico e strategico all’invincibile armata napoleonica. Il carattere immediato che si coglie in questo dato è la mancanza di una relazione diretta tra colui che fu il maggiore rappresentante della prima generazione del romanticismo inglese, espressione della più completa adesione a quel sistema di valori, immagini e tradizioni che si affermò con il nome di Englishness, e un fatto storico minore, sviluppatosi in un’area geografia anche culturalmente marginale, limitato nel tempo e a cui, nel contesto più ampio di quel periodo storico definito delle “guerre napoleoniche”, viene generalmente riservata poco più di qualche citazione a margine della più significativa storia austriaca. Attraverso questa ricerca si è quindi voluto tentare di ricostruire il processo di genesi di quanto, come si cercherà di dimostrare più avanti, rappresentò più un fatto riguardante la stampa politica che non un atto di creazione poetica, individuando quali S

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Mangone Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 795 click dal 26/11/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.