Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi ambientale della produzione ed uso del biodiesel da colza e da girasole

L'esigenza di sviluppare fonti energetiche alternative è una delle più importanti priorità per i paesi il cui approvvigionamento energetico è fortemente dipendente dai combustibili fossili: tale necessità è riconducibile a tre motivi fondamentali:
1. le riserve mondiali di combustibili fossili sono limitate;
2. le riserve di combustibili fossili sono distribuite in modo diseguale tra i territori del mondo;
3. la combustione delle risorse fossili comporta il surriscaldamento dell'atmosfera terrestre (il cosiddetto effetto serra).
In questo contesto, l'energia da biomasse risulta una delle soluzioni più promettenti.
Le biomasse, a differenza delle altre rinnovabili, rappresentano una fonte di energia polivalente il cui impiego trova spazio nel settore della generazione elettrica, della produzione di calore e dei trasporti come biocarburante. Riguardo il settore dei trasporti, l’utilizzo di biocarburanti rappresenta l’unica via realisticamente praticabile nel breve-medio termine per ridurre la sua dipendenza energetica dai combustibili fossili. E tra i biocarburanti mostra particolare interesse il biodiesel. Questo rappresenta, infatti, l’alternativa rinnovabile al combustibile di origine fossile diesel, ossia il carburante più usato in Europa.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa L'esigenza di sviluppare fonti energetiche alternative è una delle più importanti priorità per i paesi il cui approvvigionamento energetico è fortemente dipendente dai combustibili fossili: tale necessità è riconducibile a tre motivi fondamentali: 1. le riserve mondiali di combustibili fossili sono limitate; 2. le riserve di combustibili fossili sono distribuite in modo diseguale tra i territori del mondo; 3. la combustione delle risorse fossili comporta il surriscaldamento dell'atmosfera terrestre (il cosiddetto effetto serra). In questo contesto, l'energia da biomasse risulta una delle soluzioni più promettenti. Le biomasse, a differenza delle altre rinnovabili, rappresentano una fonte di energia polivalente il cui impiego trova spazio nel settore della generazione elettrica, della produzione di calore e dei trasporti come biocarburante. Riguardo il settore dei trasporti, l’utilizzo di biocarburanti rappresenta l’unica via realisticamente praticabile nel breve- medio termine per ridurre la sua dipendenza energetica dai combustibili fossili. E tra i biocarburanti mostra particolare interesse il biodiesel. Questo rappresenta, infatti, l’alternativa rinnovabile al combustibile di origine fossile diesel, ossia il carburante più usato in Europa. L’obiettivo della tesi è effettuare una analisi ambientale sulla produzione e sull’utilizzo del biodiesel da colza e da girasole. Per fare questo, nel primo capitolo sono stati analizzati i consumi energetici nazionali, in modo da evidenziare la forte dipendenza energetica italiana dalle risorse combustibili fossili, e sono stati descritti gli obiettivi nazionali per la riduzione delle emissioni di gas serra, in modo da comprendere la necessità del nostro Paese di sviluppare nuove fonti energetiche alternative. Nel secondo capitolo sono state introdotte le biomasse come possibile fonte energetica rinnovabile, sono stati descritti i vari tipi di biocombustibili che si ottengono a partire da esse e infine l’attenzione è stata focalizzata sui biocarburanti, data la criticità legata al settore dei 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonio D'amore Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2189 click dal 27/11/2008.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.