Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La filiera del Parmigiano Reggiano

Il Parmigiano Reggiano è uno dei prodotti tipici per eccellenza del settore lattiero-caseario e rappresenta una delle componenti principali del sistema agroalimentare nazionale.
Fra i formaggi presenti in Italia, il Parmigiano Reggiano può essere considerato come un simbolo di cultura e di prestigio nel nostro paese. Questo formaggio ha delle caratteristiche uniche e di difficile imitazione dovute alla zona geografica di produzione: si tratta del comprensorio del Parmigiano Reggiano che comprende le province di Bologna (zona a nord ovest del fiume Reno), Modena, Reggio Emilia, Parma, Mantova.
Nel comprensorio opera un elevato numero di soggetti che costituiscono la filiera del Parmigiano Reggiano: si tratta di una grande quantità di aziende di piccole dimensioni che ha sviluppato un mercato fortemente dipendente dai prodotti tipici.
Oggi il Parmigiano-Reggiano è conosciuto e apprezzato a livello nazionale come uno dei prodotti tipici per eccellenza, vantando oltretutto di essere un prodotto molto imitato nel resto del mondo: per questo il Parmigiano Reggiano ha ottenuto nell’anno 1992 un marchio di Denominazione di Origine Protetta D.O.P dalla Comunità Europea.
Scopo di questa tesi è l’analisi strutturale dei soggetti che compongono la filiera del Parmigiano Reggiano: attraverso questa indagine vedremo come questi si sono modificati nel corso del tempo e l’effetto che hanno sull’economia della zona e dell’ Italia intera, con particolare riferimento all’esportazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1 PREFAZIONE La montagna di Parmigiano del Boccaccio. Giovanni Boccaccio (1313 ca. - 1375) nel suo Decamerone, opera iniziata proprio nel periodo in cui a Firenze era scoppiata un'epidemia di peste, racconta le delizie del paese di Bengodi, dove chi più dorme più guadagna, descrive una montagna di formaggio Parmigiano grattugiato, dal quale rotolano giù maccheroni e ravioli cotti in brodo di cappone. Giornata VIII, Novella terza. “… et eraui una montagna di formaggio Parmigiano grattugiato, sopra la quale stauan genti che niuna altra cosa fecevan, che fare maccheroni, e raviuoli, e cuocergli in brodo di capponi, e poi gli gittauan quindi giù, e chi più ne pigliaua, più se n’aveva…”.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Agraria

Autore: Davide Ragazzini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4863 click dal 03/12/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.