Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Benchmarking dell’efficienza nelle Residenze Sanitarie Assistenziali

La spesa per i servizi sociosanitari è diventata determinante per lo Stato e per gli Enti Locali. La sua sostenibilità nel lungo periodo, mantenendo gli standard qualitativi richiesti dalla normativa, è subordinata alla possibilità di ottimizzare l'impiego delle risorse. Pertanto si impone sempre di più una misurazione costante dell'efficienza nell'ambito del comparto sanitario e assistenziale.
In particolare, stante il trend di invecchiamento della popolazione, assume un rilievo determinante il benchmarking dell'efficienza nell'ambito delle Residenze Sanitarie Assistenziali.
Nella tesi, dopo una rassegna critica dei differenti metodi per la determinazione dell'efficienza (tecnica, allocativa ed economica) presenti nella letteratura di natura metodologica, viene indicata la Data Envelopment Analysis quale metodo di indagine più appropriato nel campo sanitario.
Tale tecnica è stata declinata mediante analisi empirica su un campione costituito da 28 RSA omogenee ed ha permesso di ottenere interessanti indicazioni operative sia per il policy-maker sia per il management delle RSA.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L assistenza agli anziani Ł un tema di attualit e di particolare rilevanza, in quanto l invecchiamento della popolazione richiede la programmazione e l attuazione di servizi specifici, in grado di rispondere ai nuovi bisogni. Negli ultimi anni i vari governi si sono trovati nella necessit di commisurare il trend di crescita della spesa socio-sanitaria con le ridotte risorse disponibili. Di fronte al rapporto sempre piø elevato fra spesa socio-sanitaria e PIL si Ł ritenuto opportuno perseguire il recupero di efficienza attraverso processi di razionalizzazione della spesa e di riorganizzazione del service delivery system. In questo contesto anche le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA), deputate alla cura di anziani e soggetti non autosufficienti, sono chiamate a valutare le proprie performance in funzione sia di un migliore impiego delle risorse sia della soddisfazione degli ospiti. Il diritto a ricevere cure appropriate ed efficaci ed a poter accedere ad una rete assistenziale equa e di qualit , nel rispetto dei vincoli di budget a dispo sizione, dipende, infatti, dalle performance dei singoli presidi socio-sanitari nell erogazione dei loro servizi. La presente tesi affronta il tema della misurazione dell efficienza nelle Residenze Sanitarie Assistenziali, proponendo un modello di valutazione, che sia in grado di coniugare potere esplicativo ed economicit della raccolta dei dati. In particolare nel presente lavoro si assumeranno come fonte informativa le schede di struttura che le RSA redigono per soddisfare il debito informativo verso l ASL. Il modello di valutazione si confronter quindi con questo vincolo. L applicazione della Data Envelopment Analysis (DEA) si Ł rivelata funzionale per analizzare le prestazioni delle RSA. Questa tecnica consente di adottare un approccio di benchmarking, inteso come processo continuo di misurazione delle prassi aziendali mediante la comparazione con i best performer del settore. L attivit di benchmarking stimola le RSA ad un processo di apprendimento permanente che consenta loro di sviluppare una cultura basata sul cambiamento. La tesi discute l utilizzo di questo metodo applicandolo a 28 RSA operanti nella Provincia di Cremona, con l intento di individuare le aree di miglioramento e trasferire a tutte le aziende

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Eros Tarditi Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3219 click dal 17/12/2008.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.