Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione e verifica strutturale di un edificio multipiano in calcestruzzo armato a destinazione residenziale

L'elaborato considera la progettazione e la verifica strutturale di un edificio multipiano in calcestruzzo armato. L'analisi è stata condotta secondo l'ultima legislazione emanata, ovvero l'Eurocodice 2, è questo un importante elemento innovativo. Sono presenti una presentazione dell'intervento, un inquadramento strutturale dell'edificio, la definizioni delle azioni esterne, l'analisi di un solaio tipo in dettaglio, di una trave tipo in dettaglio, di un pilastro centrale, uno di bordo, del nucleo di controvento e degli elementi di fondazione, con un confronto riguardante i coefficienti di Winkler.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. GENERALITA’ 1.1 Descrizione dell’edificio L’edificio preso in considerazione per la realizzazione di un’analisi tecnica è una palazzina residenziale da costruire nel comune di Busto Arsizio (VA), che consta di sei piani fuori terra e di un piano interrato adibito ad autorimessa. 1.1.1 Locali tecnici a piano pilotis Il piano terra è realizzato con pilotis in modo tale da poter ospitare locali tecnici, quali centrale termica, locale autoclave, locale Enel ed igienico, ed un locale destinato a raccolta scoviglie. Centrale termica e locale autoclave I muri saranno in mattoni di spessore cm. 12 con percentuale di foratura < 55% per ottenere un grado di resistenza al fuoco REI 60’, intonacati con intonaco civile all’interno ed all’esterno e finiti con intonaco ai silicati di colore a scelta della D.L. Il solaio di copertura della centrale termica dovrà essere intonacato finito a civile di spessore non inferiore a mm. 20 per avere requisiti di resistenza al fuoco REI 120’, mentre quello del locale autoclave sarà intonacato con intonaco a civile. Locale Enel I muri saranno in mattoni di spessore cm. 12 intonacati a civile all’interno, mentre all’esterno saranno finiti con intonaco ai silicati di colore a scelta della D.L.; anche in questo caso, il soffitto sarà intonacato a civile. Servizio igienico I muri saranno in mattoni di spessore cm. 12, intonacati all’esterno e finiti all’interno ad intonaco tipo civile sulle pareti ove non sia previsto il rivestimento in ceramica costituito da piastrelle di prima scelta di formato cm 20x20 incollate con l'impiego di cemento bianco per la sigillatura dei giunti. Locale scoviglie I muri saranno in mattoni di spessore cm. 12, intonacati all’esterno e finiti con intonaco ai silicati di colore a scelta della D.L., mentre all’interno il soffitto e le pareti saranno finiti ad intonaco tipo civile. Il locale in esame disporrà di un rubinetto a sfera con attacco conico e di un pozzetto sifonato completo di sigillo in ghisa a griglia per lo scarico delle acque di lavaggio collegato alla rete fognaria nera interna. 1.1.2 Piani a civile abitazione I restanti cinque piani fuori terra saranno destinati a civile abitazione: ogni piano copre una superficie pari circa a 250 mq da ripartire in quattro unità abitative.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Edoardo Pasinato Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6457 click dal 20/01/2009.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.