Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strumenti di analisi delle informazioni e PMI: il caso della Business Intelligence

La tesi si propone di discutere ed analizzare gli estesi limiti che riguardano l'adozione e l'utilizzo proficuo di strumenti di analisi delle informazioni da parte delle piccole-medie imprese. Si analizzeranno le caratteristiche strutturali e culturali che ostacolano il percorso verso un business "informato", gli stimoli che invece spingono verso l'adozione e l'importante ruolo giocato dalle società di consulenza informatica che offrono strumenti e aiuti sul fronte della Business Intelligence. Il lavoro si concluderà pervenendo ad osservazioni e suggerimenti per un giusto approccio alla BI da parte di imprese e altri operatori.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA Questa tesi si propone di discutere ed analizzare gli estesi limiti che riguardano l’adozione e l’utilizzo proficuo di strumenti di analisi delle informazioni da parte delle PMI. Il lavoro prende il via da una breve panoramica riguardante gli strumenti di analisi delle informazioni e la materia della Business Intelligence, disciplina comprendente al suo interno detti strumenti e volta a creare una piattaforma di supporto alle decisioni per le imprese (Cap.1). In seguito (Cap.2) sarà introdotta la società di consulenza informatica SMS Group di Pesaro la quale mi ha consentito di conoscere la realtà delle imprese della Provincia di Pesaro-Urbino e mi ha aiutato ad inquadrare la situazione locale in merito ai rapporti tra PMI e strumenti di Business Intelligence. Situazione locale approfondita nel terzo capitolo, nel quale si farà anche cenno alle caratteristiche peculiari delle PMI in genere e si evidenzierà il legame tra queste caratteristiche e gli ostacoli che si presentano e frenano l’introduzione degli strumenti di analisi delle informazioni nelle aziende. Il fattore dimensionale, infatti, lega a sé aspetti strutturali e culturali che esercitano influenza durante tutto il cammino di conoscenza, adozione e utilizzo delle soluzioni. Successivamente si analizzeranno gli stimoli interni ed esterni all’impresa che spingono verso un interessamento agli strumenti di analisi (Cap.4) e l’importante ruolo giocato dalle società di consulenza nel diffondere conoscenza e cultura

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luca Ruggeri Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2414 click dal 16/12/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.