Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto e valutazione economica degli adeguamenti impiantistici ed architettonici di una scuola media a Palma Campania (NA)

Lo scopo del lavoro di tesi è quello di restituire al patrimonio comunale e al territorio un edifico scolastico nel pieno adeguamento alle normative più recenti in materia di edilizia scolastica, valutando la soluzione economicamente più vantaggiosa.

La metodologia prevede le seguenti fasi:

1.INQUADRAMENTO NORMATIVO E STATISTICO SULL'EDILIZIA

Caso studio:
2.ANALISI DELLO STATO DI FATTO
3.PROGETTO DI ADEGUAMENTO:
3a.IMPIANTI TECNOLOGICI
3b.VALUTAZIONE DELLE ALTERNATIVE DI MIGLIORAMENTO DELL’INVOLUCRO
3c.ANALISI DEI COSTI DEGLI INTERVENTI
3d.SINTESI E CONFRONTO CON COSTI PARAMETRICI

Mostra/Nascondi contenuto.
3LE PRINCIPALI NORME PER L’EDILIZIA SCOLASTICA I. Inquadramento normativo e statistico PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI: DOCUMENTI PRINCIPALI: ¾D.M.  18/12/75  “Norme  tecniche  relative  all’edilizia scolastica” e s.m.i. nel D.M. 13/09/77 ¾L. 23/96 “Norme per l’edilizia scolastica” ¾Regolamento edilizio comunale ¾D.P.R. 380/01 “Testo unico dell’edilizia” Agibilità Rilasciata  dal  Comune  previa  richiesta,  è  il  documento  che  attesta la conformità delle costruzioni, al titolo abilitativo e agli  strumenti urbanistici vigenti. Serve  inoltre a dimostrare che gli  ambienti  realizzati  possiedono  tutti  i  requisiti  di  salubrità  (illuminazione  naturale,  aerazione,  dimensionamento  e  servizi  igienici,  ecc.)  prescritti  dal  regolamento  di  igiene.  Accerta  la regolarità delle fognature e di tutte le altre utenze anche sotto il  profilo della sicurezza. ¾L.  1086/71  “Norme per  le  opere  in  c.a.,  c.a.p.  e  acciaio ¾L.  64/74  “Provvedimenti  per  le  costruzioni  in  zone sismiche” ¾D.M.  14/09/05  “Norme  tecniche  per  le  costruzioni” e s.m.i.  Collaudo statico Attesta che le prestazioni degli elementi realizzati rispondano a  quelle  previste  nel  progetto  e  richieste  dalle  norme  (Palma  Campania S=9) ¾D.M.  26/08/92  “Norme  di  prevenzione  incendi  per l’edilizia scolastica” Certificato di Prevenzione Incendi (CPI) Viene  rilasciato a  lavori ultimati dal Comando Provinciale dei  Vigili del Fuoco, dopo aver ottenuto prima dei lavori il “parere favorevole  di  conformità”  che  attesta  la  rispondenza  dell’edificio alle norme di sicurezza antincendio.

Laurea liv.I

Facoltà: Architettura

Autore: Rosario D'Arco Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2723 click dal 12/12/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.