Skip to content

Origine, differenza, invio. Sulle tracce della question en retour in Jacques Derrida

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Camarda
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica
  Relatore: Anna Maria Treppiedi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

Il lavoro svolto consiste in una interpretazione della riflessione filosofica derridiana attraverso i termini: origine, differenza, invio. Tale lavoro, dopo un preliminare sguardo alla formazione intellettuale del filosofo, affronta lo sviluppo delle problematicità del suo pensiero a partire dal problema dell'origine, passando per l'elaborazione del "quasi-concetto" di "différance", fino ad arrivare alla trattazione della dinamica postale, intesa come metafora del movimento del pensiero, messa in pratica in uno stile di scrittura quasi irritante. L'intero lavoro ripercorre e attraevrsa la riflessione di Derrida mettendola in dialogo con i grandi del pensiero occidentale (Platone, Aristotele, Nietzsche, Husserl, Heidegger), tentando di creare lo spazio al lavoro del filosofo che voleva decostruire la metafisica.
Il lavoro si propone di rintracciare i punti nodali della riflessione di Derrida, fino a ritracciarne l'intera filosofia a partire dalla "question en retour", nè metodo, nè sistema, ma evento interpretativo che tenta di ridefinire l'orizzonte della metafisica rigiocandone un'altro inizio. Nel tantativo di mettere in risalto un'impostazione interpretativa "non tradizionale" del pensiero di Derrida, si è cercato di fare emergere quanto il discorso derridiano risulti emblematico alla luce della radicalità (anti)metafisica del pensiero della differenza. Nella sezione finale emerge un breve tornaconto della filosofia derridiana alla luce dell'interpretazione e della traduzione di "Envois", testo che pratica il meccanismo postale dell'invio, rispetto al quale si giunge alla conclusione che l'esperienza derridiana può considerarsi emblematica rispetto a tutta la storia della metafisica, mostrandone i più problematici risvolti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Cette lettre, je te cite, est interminabile puisqu elle te demande l impossible . Si la poste (technique, position, «mØtaphysique») s annonce au «premier» envoi, alors il n y a plus LA mØtaphysique, etc. ( a j essaierai de le dire une fois de plus et aut rement) ni mŒme L envoi, mais des envois sans destination . J. Derrida, Envois. 1. Da dove cominciare Le chiedevo da dove cominciare, e Lei mi ha chiuso in un labirinto 1. Proprio in una condizione simile si ritrova colui che, tentando di comprendere l opera di Jacques Derrida, fa esperienza di una tessitura di temi della quale Ł tanto difficile dare una esposizione ordinata, quanto riuscire a restituire la forza di originalit che affascina il lettore. La nostra analisi del pensiero di Derrida tenter d i cogliere, ripercorrendo le forme in cui si dispiega la riflessione del filosofo franco-algerino, la forma propria della filosofia, quella con cui il logos manifesta il suo naturale movimento: l invio, inteso come la possibilit intrinseca di un origi ne prima e ripetuta allo stesso tempo che esprime il carattere differante della filosofia. Da dove cominciare, quindi, se non dall inizio. Questo significa cominciare ad interrogare i testi del filosofo franco-algerino, e quindi la sua riflessione, a partire dagli albori della sua produzione e cioŁ a partire dall attenzione alla fenomenologia, in particolare al pensiero di Husserl. Proprio alla fenomenologia che appare come una gra nde promessa, quella di un nuovo inizio 2 nella Francia del primo Novecento, Derrida si accosta sin dal principio della sua ricerca, sottolineando come fi n nella sua formulazione 1 J. Derrida, Posizioni, a cura di G. Sertoli, ombre corte edizioni, Verona 1999, p. 14. 2 M. Ferraris, Introduzione a Derrida, Laterza, Roma-Bari 2003, p. 4.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi