Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dannarsi in opera - Il filo nero nella letteratura o-scena

Tesi che abbraccia il campo teatrale, filosofico, cinematografico e letterario. Il conflitto tra Bene e Male, la poetica del negativo...

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PARTE PRIMA INTRODUZIONE Appello per nuovi martiri Agogno la gogna 1 è un testo da poco edito che con la recente realizzazione cinematografica, conclude un’esperienza iniziata nell’ottobre 2006. Ho avuto occasione di prender parte alle fasi di questo lavoro, che si è presentato al pubblico innanzitutto come messa in scena teatrale. La prima parte di questa tesi tratterà il valore della scrittura, il suo significato intrinseco, nonché l’espressione artistica che l’opera rivolge a chiunque decidesse di accostarvisi. La seconda parte sarà un approfondimento sull’autore, il suo teatro, e tramite le appendici, sui discorsi intrapresi nel capitolo I. La tesi tenterà di aprire uno sguardo su una letteratura e una scena, segnate da un carattere “dannato”. Cercare di capire perché e da dove nasca il germe di opere o azioni artistiche che muovono dal turbamento e dal malessere di chi le realizza ma anche, di chi le subisce. Quando ha avuto origine tutto ciò? Verrà sottolineato l’eterno conflitto tra Male e Bene, la catastrofe che determinate personalità hanno mostrato con le loro vite e opere. Come pretesto ho deciso di calare in tutto il lavoro un componimento tragico: Agogno la gogna. La scelta è dovuta alla sfida di far emergere da un terreno vergine, altro da quanto un’artista ha voluto gridare. Non da meno, farlo nella consapevolezza che nulla o poco era stato scritto prima su tale opera; osare in questa circostanza di proporre e dimostrare delle intuizioni, che certo non potranno esaurirsi nel tempo e nello spazio dati dall’occasione di una tesi universitaria. Ci addentreremo con riferimenti e citazioni a sondare i tratti che accomunano l’autore e l’opera in esame, con la strada battuta da altri prima. Nel paragrafo I.6. verrà presentata una personale percezione, giuntami dopo essere entrato in contatto con l’opera di Alfonso Benadduce, ma anche verrà proposto il 1 A. Benadduce, Agogno la gogna, Bologna, ©inEdition editrice-Alfonso Benadduce, inEdition editrice, 2007.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Lorenzo Sprecacenere Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2281 click dal 19/12/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.