Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'allineamento tra Business e IT per la governance dell'impresa. La prospettiva del processo aziendale come interfaccia condivisa tra persone e tecnologia.

La rilevanza dei Sistemi Informativi risiede nella capacità di rappresentare le combinazioni economiche che occorrono nell’ambiente aziendale attraverso le operazioni di rilevazione, operative, e di gestione, specie di GOVERNO per l’attività di controllo e valutazione.
L’impatto dell’informatica sull’organizzazione è stato oggetto di studio da parte di vari autori, si possono delineare 3 filoni di ricerca: il determinismo tecnologico, organizzativo (Galbraith) e quello più recente strutturazionalista di sintesi in cui Giddens evidenzia una relazione di interdipendenza.
In questo rapporto dinamico tra oggetto e soggetto sociale la tesi prende spunto dalla definizione di PROCESSO AZIENDALE di Pall per assumerlo a valenza di costrutto manageriale che relaziona la persona con la tecnologia.
Una progettazione integrata di processi e applicazioni informatiche consente di abilitare l’integrazione manageriale e cognitiva propria del processo aziendale e rendere coerente l’attività delle persone con l’organizzazione.
Una architettura informatica aderente al modello dei processi costituisce un obiettivo rilevante per ottenere un allineamento tra Business e IT.
Il valore di business dell’IT è misurato considerando il processo aziendale come una vista concettuale trasversale alle funzioni aziendali che collega gli obiettivi alle risorse, e permette la valutazione delle attività a maggior valore aggiunto.
I Sistemi di Misurazione che prendono il processo come oggetto di misurazioni analitiche fisico-tecniche e aggregate attingono principalmente alle logiche activity-based.
I legami tra la Governance e la performance aziendale si concretizzano tramite le funzioni di indirizzo degli organi di governo, le linee programmatiche tese al raggiungimento degli obiettivi strategici, nonché le modalità attraverso le quali tali linee programmatiche vengono prima implementate e poi monitorate.
I SISTEMI DI CONTROLLO INTERNO sono un valido supporto alla corporate governance per assicurare il rispetto dei principi di gestione e amministrazione, l’adeguatezza degli assetti e procedure organizzative aziendali, l’orientamento comportamentale rispetto agli obiettivi, il coordinamento organizzativo, il monitoraggio dei rischi.
Una gestione integrata si avvale di strumenti che sulla mappa di processo attraverso un approccio programmatico richiede standard metodologici volti a garantire il rispetto dei requisiti informativi di business.
La complessità del sistema IT e dell’organizzazione necessitano pertanto di una Corporate Governance che attraverso la visione per processi sfrutta il ruolo di interfaccia che i processi aziendali assumono tra tecnologia e organizzazione.
L’IT Governance esprime la capacità di utilizzare queste tecnologie come leva per la generazione di valore attraverso un insieme di logiche e strumenti finalizzati alla creazione di un assetto strutturale e di un contesto di governo coerenti con le esigenze aziendali in ambienti complessi. Secondo le teorie contingenti emerge l’idea dell’adattamento/allineamento tra la struttura organizzativa e l’ambiente.
Con Venkatraman emerge una relazione simultanea tra strategia e struttura.Ehrenhard constatando la compenetrazione dell’IT nelle funzioni di business mette in risalto la prevalenza dell’allineamento dei processi aziendali.
Per Tallon e Kraemer le Management Practices implementano le strategie di business e del Sistema Informativo, sono le determinanti dell’allineamento strategico e quindi dell’impatto del valore di business dell’IT sulle performance.
L’area di intersezione tra tecnologia e business viene definito da Marks, Bell “agility focal point”, ossia uno strato astratto di disaccoppiamento che isola i processi di business dall’IT in modo tale da permettere la “business agility” e l’“IT flexibility”dall’altra.
Si tratta del recente approccio di business alla progettazione dell’architettura IT, ossia la Service Oriented Architecture, in cui le applicazioni di business vengono scomposte in blocchi funzionali separati (business service).
SOA abilita la definizione flessibile delle funzionalità d’impresa in termini componibilità dei servizi nei processi aziendali. E’ nel processo aziendale, in quanto sede privilegiata alla conoscenza e gestione della realtà aziendale che l’orchestrazione dei servizi diviene la modalità con cui si attua l’aderenza agli artefatti tecnologici:l’approccio tecnico bottom-up riesce dialogare con l’approccio di business top-down.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE In una prospettiva orientata ai processi si pu enucleare in una specif ica impresa un certo set di processi di business, e in particolar modo quelli critici, ovvero quelli da cui dipende il suo successo. Quanto piø se ne ha la piena conoscenza nell intero ciclo di vita, tanto piø efficacemente ne riesce la loro orchestrazione. I processi spesso non sono esplicitati, nØ formalmente catturati, nØ automatizzati e quindi risultano non propriamente gestiti. Alcuni sono proprio impliciti e manuali: sono trattati con incontri di lavoro, telefono, mail, fax senza automazione, altri possono essere gestiti parzialmente in modo automatico. Questo insieme di processi difficilmente strutturabili sono pertanto scarsamente controllabili e di poca visibilit . Si rendono necessari a volte dei cambiamenti ai processi, e quest ultimi proprio perchŁ nascosti non sono facilmente modificabili. Ci sono vari strumenti che permettono di gestire le varie fasi della vita dei processi di business (dall analisi alla modellazione, dal workflow alle tecnologie di enterprise integration, business process management o business activity monitoring). Sorge pertanto l esigenza di un completo sistema di controllo dei processi che li gestisca in modo uniforme e consistente. La conoscenza dei processi di business pu essere implicita o scrit ta in documenti e la loro esecuzione pu essere attuata da semplici interazioni tra le persone . Parallelamente alla conoscenza dei suddetti processi, che assume valenza tattica, vi Ł la loro formale individuazione per dare una rappresentazione dei fenomeni aziendali piø idonea alle esigenze di governo dell impresa.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Chinellato Contatta »

Composta da 358 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2790 click dal 23/12/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.