Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e marketing dei nuovi prodotti: verso un ''modello bidirezionale''. Il caso Fiat 500.

Il lavoro si prefigge di esaminare le nuove teorie di comunicazione basate su piattaforme nuove e come queste influiscano sull'efficacia dei precedenti modelli di Management; analizzando le nuove variabili determinanti lattuale ambiente competitivo si esaminerà, quindi, la capacità delle imprese e dei modelli economici di far fronte a questi cambiamenti. Si cercherà di delineare un modello capace di cogliere le criticità presenti nei rapporti Cliente/Produttore ed in grado di generare valore attraverso un rapporto continuo e duraturo tra i due attori principali delleconomia di mercato: il Modello Bidirezionale (anche definito Collaborative Relationship Management). Infine, attraverso lanalisi puntuale del caso Fiat 500 si verificherà la reale efficacia del modello nella creazione di benefici attraverso lintroduzione del cliente allinterno dei processi decisionali durante lo Sviluppo di un Nuovo Prodotto, e si individuerà lapporto dato dal consumatore alla creazione di vantaggi competitivi per limpresa.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 « La fiducia non è un bene che possa essere acquistato facilmente. Se la comperi, hai subito qualche dubbio su ciò che hai acquistato. La fiducia, e valori simili, come la lealtà o la sincerità aumentano l'efficienza del sistema ma non sono merci per le quali lo scambio nel mercato è tecnicamente possibile o abbia un significato ». (Arrow, 1987) 1. Introduzione La tendenza dei mercati a richiedere prodotti e servizi sempre più basati sulle esigenze espresse dai consumatori ha creato i presupposti per un cambiamento profondo nelle dinamiche aziendali e nelle modalità di approccio alle problematiche di produzione e creazione di nuovi prodotti. E’ inoltre riscontrabile un forte progresso nell’uso quotidiano delle tecnologie, ormai divenute indispensabili per affrontare anche le più semplici problematiche, ma affermatesi anche come il mezzo di comunicazione principe del XXI secolo. Questi forti cambiamenti in ambito socio-economico hanno fatto sì che l’incontro tra domanda ed offerta dei mercati sia diventato molto più complesso, rendendo anacronistici la maggior parte dei modelli strategici utilizzati dai manager delle imprese per gestire le variabili di mercato. E’ dunque difficile pensare che le classiche dinamiche di mercato possano continuare ad essere valide per un approccio economico efficiente ed efficace alla realtà odierna. L’introduzione di Internet nel paradigma economico ha dato l’opportunità alle imprese di poter far fronte a queste nuove esigenze dei consumatori e, contemporaneamente, ha rappresentato uno strumento attraverso il quale modificare i processi aziendali per ottenere un aumento del valore prodotto. La comunicazione basata sull’interazione attraverso il World Wide Web è di natura immediata e bidirezionale, permettendo non solo un’interazione continua e costante tra i consumatori ed i produttori, ma dando loro anche la possibilità di cooperare attivamente nello svolgimento di alcuni processi aziendali, come ad esempio il processo di Sviluppo del Nuovo Prodotto (SNP). L’evoluzione dei modelli di marketing prevede quindi la collaborazione dei clienti e la loro partecipazione ai processi decisionali dell’impresa: il Collaborative Relationship

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Fasiello Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2051 click dal 23/12/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.