Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La parola del silenzio in Wittgenstein

il silenzio non è assenza di parola ma il limite estremo di essa. L'ascolto è la sua parola.
La riflessione sul silenzio, sui vari modi del silenzio, è una riflessione sulla condizione più profonda del linguaggio: il tentativo sempre precario ed incompiuto di dare forma alla realtà. Il silenzio può essere dunque definito come il linguaggio del limite del linguaggio..

Wittgenstein è stato il precursore contemporaneo della riflessione ontologica sulla condizione del linguaggio, e del silenzio. E siccome il linguaggio siamo noi, la riflessione ci riguarda nel senso più profondo dell'essere. Benvenuti nel dedalo autoreferenziale del pensiero contemporaneo.. :)

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE PARLARE DEL SILENZIO Parlare del silenzio : ecco già la prima contraddizione , il paradosso . Eppure questa parola appare a noi come magica ad ogni dire . Quando la sentiamo (l'orecchio , ricordiamoci dell'orecchio !) qualcosa a noi si apre e si dispiega . In noi , da un primo stupore e poi da una curiosità , qualcosa attende . Forse proprio quella risposta che nessuna parola ha mai potuto darci , forse la risposta ad ogni domanda . Forse tutto quello che vogliamo sapere - tutto quello a cui noi tendiamo , quell'unica parola - è il silenzio . Forse . LA FILOSOFIA Ma che può la filosofia dirci sul silenzio ? Che può , essa che si caratterizza essenzialmente come il luogo della parola , insegnarci sul silenzio ? Essa che pensa al pensiero come identità di logos e parola , come potrà pensare un pensiero senza parole ? Dovrà forse essa riconsiderare innanzitutto se stessa , nel suo intimo 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Carlo Passamonti Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10233 click dal 08/01/2009.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.