Skip to content

Magistratura militare - Tra generalità e specialità

Informazioni tesi

  Autore: Massimiliano Ferri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università Telematica Guglielmo Marconi
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze giuridiche
  Relatore: Antonio Capparelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 148

In quest’ultimo ventennio l’Ordinamento Giudiziario Militare è assurto alla conoscenza della pubblica opinione e dei mezzi d’informazione di massa, in occasione di casi giudiziari che, per contenuti, soggetti o valori patrimoniali oggetto dei medesimi, hanno catturato l’attenzione mediatica del “grande pubblico” consegnando, alla sua cognizione, una pressoché misconosciuta partizione degli ordinamenti dello stato esercente un altrettanto sconosciuto potere della nostra Repubblica: la “Magistratura Militare e la sua peculiare giurisdizione”.
Le motivazioni del grado di attenzione prestato alle tematiche esposte, si ritiene possano essere state solo inizialmente ascrivibili a scaturigini eterogeniche rispetto agli obiettivi istituzionali delle medesime significando con ciò che le “pulsioni” socio-mediatiche in passato espresse sul tema, sembravano provenire esternamente ai poteri costi-istituzionali dello Stato, Magistratura Militare e/o FF.AA., di volta in volta oggetto di tali riflessioni.
Tuttavia la lente informativa, puntata sul mondo delle FF.AA. e dell’Ordinamento Giurisdizionale Militare in particolare, appare non essersi a tutt’oggi decentrata dai suoi obiettivi talché è ancora di attualità il varo di un significativo riordino ordinativo-organico della magistratura militare derivato da un denuncia mediatica postasi all’attenzione dell’opinione pubblica sul “sottoimpiego” della medesima e connesso dubbio dell’opportunità del suo permanere nello “status quo ante” a fronte del presupposto scarso beneficio offerto alla collettività quantomeno dal punto di vista quantitativo.
In effetti, articoli dai titoli quali: “Cause farsa per la giustizia Militare” , oppure: “Io costretto ad andare in canoa, chiedo al Quirinale di farmi lavorare” , ed ancora: “Sprechi di Stato - I Tribunali con le stellette e il taglio dei tagli” , sono stati di recente adottati, dalla stampa nazionale, spesso in riverbero del “grido di dolore” proveniente soprattutto dagli addetti ai lavori ovvero proprio da aree della stessa Magistratura Militare incapace evidentemente di ignorare talune apparenti incoerenze afferenti lo stato del proprio ordinamento soprattutto se posto in relazione a quello del collaterale “confratello” Ordinario.
Ecco allora profilarsi, tra i motivi di allarme provenienti proprio dal mondo della Magistratura Militare, la esternazione della discrasia in ordine all'assenza di un coordinato ed equivalente ridimensionamento strutturale dell’Organizzazione Giudiziaria Militare contestuale a quello dei consociati di riferimento (compagine militare) così come occorso da oltre un decennio, che, unitamente ad una coeva espansione della Giurisdizione Ordinaria per fattispecie penali prima di egida Militare , ne avrebbe progressivamente eroso il “bacino vitale” sottraendole fatti di specie e potenziali rei di pertinenza (oggetto e soggetto di esistenza).
In tale ottica la denuncia verterebbe sulla inoperosità di gran parte dei Tribunali Militari conseguente alla caduta verticale dei casi giudiziari legati a reati oggetto del diritto sostanziale militare e fatale sottoimpiego delle professionalità magistratuali militari rimaste contestualmente pressoché senza “potenziali imputabili” per le citate ristrutturazioni riduttive delle FF.AA..
Proprio l’alta qualifica di esponenti di quel mondo “Giurisdizionale Speciale”, in parte “oscuro” ai più, che si sono sentiti spinti ad esternare considerazioni fino ad oggi vincolate all’interno di una ristretta “cerchia” di addetti ai lavori, impone una verifica delle problematiche poste all’ordine del giorno che sia un poco più approfondita rispetto alla mera trattazione giornalistica che può solo evidenziare, informare, e divulgare talune tematiche senza però avere la pretesa di poter affrontare esaustivamente una approfondita analisi foriera di risoluzioni soddisfacenti in assenza di adeguato e continuato supporto di studio scientemente qualificato.
Appare dunque irrinunciabile esperire, al fine di analizzare l’effettiva problematicità dello stato dell’Ordinamento Giudiziario Militare Italiano, una serie di analitiche considerazioni che non escludano il vaglio:
-Delle peculiarità dell’Ordinamento sostanziale Penale Militare;
-Delle peculiarità dei soggetti giuridici ad esso esposti od esponibili;
-Delle peculiarità processuali penali militari;
-Della incidenza del paragiuridico nel settore in argomento (storia, legislazione, formazione, statistica, ecc...);
-Di valutazioni di quanto detto rispetto al collaterale Ordinamento Giuridico Penale comune;
-Di raffronti con con ordinamenti penali militari di altri paesi del panorama internazionale di riferimento.
In assenza dell’apprezzamento, tra l’altro, di quanto sopra, si ritiene francamente pretenzioso ogni tentativo di affrontare razionalmente il tema in dibattimento, perseguendone una realistica e soddisfacente comprensione propedeutica, dunque, a percorsi esaustivamente risolutivi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
) *+ ),  -  ./0  .  )) 1   2 120!34  + % 54( 5!   -1))! 5!5 6,11 0! 6,), 19  1 , :    C)), 0)0:/,77 0/   1::  =1:  1))2  00)  0) + , :  0<2/0, 2)++ 9 / 1   ++   1) 1 2 < 0, :  1  0  *+ /,77 0@ 0)+2  ), 0+ : 2 , /))0<D 1 )0)0 , / :  +   1   ) )0  ,  )0)0 , /  ) /,77 0  *+ ),      ),)0 : /+ , :  1  @!   +  ) 0 == E * 7+    2 )0< 1    ,==2 ), 0  0)12 =1   )12 0 1   +, : ) 2  , 1  09) 0) * 7F@2    02 < 00,/0,0=6,:)+  ) 0<)2 ),0 )1/2/    G&#010<), , )/ )0 ,/ H+ :: 9 ) : 0  0 ) //    0  6, )) ) 0= +,92 )):*1,)/ @2 1  6,0<0++ 9 =  21)/ 0<  )0 9 1// 12/ 1 /,77 0! 1 9:  + : /)1 0< / 6, )  6,  )/)2 / 6,  /) 7 /))2 77  9+  )0  0) :   )0 '/  0<2 )     /)) )) ) )0 9 7    )0, +   + 0<  )/+ 7  9  ) ,:   1) 1 ) + = 0 0 0 I 0<  */,)  @ )0 '1  0<  )/))2 )179 /9  )1   /  0) ' ) ,:  

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

codice penale militare
cpmg cpmp c.p.m.g. c.p.m.g.
diritto processuale penale militare
giudici militari
giurisdizione militare
giurisdizione speciale militare
giurisprudenza militare
istituzionale costituzionale
magistratuale militare
magistratura militare
norme di principio
ordinamento giuridico militare
organici magistratuali
problema crisi specialità
problemi critiche
procedurale penale militare
procura militare
rdm r.d.m.
regolamento di disciplina militare
sanzione disciplinare
studi ricerche documenti
studio analisi storica
tesi di laurea sulla magistratura militare
tribunali militari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi