Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'udienza preliminare

Il presente lavoro intende offrire una panoramica organica ed aggiornata delle fisiologie e patologie dell'udienza preliminare, all'indomani dell'intervento "riformatore" operato con la legge n. 479 del 1999 e della nuova lettura dell'istituto, offerta dalle più recenti sentenze della Corte Costituzionale.
Viene altresì puntualizzata l'autentica regola di giudizio che governa lo spirito e la funzione dell'istituto, che resta da intendersi fase processuale prodromica e funzionale ad un eventuale dibattimento, differenziandosi nettamente da quest'ultimo per funzione, dinamiche istruttorie, provvedimenti conclusivi e regole di giudizio.

Mostra/Nascondi contenuto.
4- P R E M E S S A - Il processo, come Ł noto, Ł costituito da una sequenza di atti legati da un rapporto logico di funzionalizzazione progressiva, e la suddivisione in fasi è rispondente proprio ad un’esigenza di stabilire una complessiva armonia delle attivit processuali: ogni fase ha una propria funzione esclusiva e distinta dalle altre, e la natura del provvedimento che definisce ciascuna delle fasi ne rappresenta bene la funzione. Uno studio che si prefigga l’obbiettivo di analizzare la natura di una fase processuale non pu , pertanto, prescindere da un approccio diacronico, nØ pu svolgersi senza tener presente che ogni fase, come si diceva, Ł parte integrante di un sistema condizionante e condizionato: quindi non pu nemmeno prescindere da un approccio sistematico. L’udienza preliminare rappresenta una fase del pro cesso ed un fenomeno la cui funzione Ł rappresentata dal provvedimento che la definisce: con l’adozione della sentenza di non luogo a procedere , il Giudice dell’udienza preliminare ritiene superfluo un approfondimento dibattimentale circa l’imputazione formulata dal Pubblico ministero all’atto di esercizio dell’azione penale, tramite la

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giuseppe Gragnaniello Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4493 click dal 13/01/2009.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.