Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili privatistici nella figura del promotore finanziario

il lavoro svolto analizza la figura del promotore finanziario dal punto di vista normativo. Nuova figura all'interno del sistema del risparmio che in seguito ad una forte espansione ha costretto il legislatore a legiferare e a regolare la materia.
Si affronta dapprima l'inquadramento normativo, mentre poi ci si sofferma sulle caratteristiche proprie della figura ovvero l'accesso alla professione, l'attività esercitata ecc.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA L’obiettivo del presente lavoro è quello di analizzare l’attività svolta da una nuova figura professionale che, nel corso degli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più rilevante nel mondo finanziario: il promotore finanziario. Infatti, la rilevanza numerica della categoria, nonché il ruolo fondamentale che essa gioca nella distribuzione dei servizi mobiliari, hanno indotto il legislatore ad interessarsi del fenomeno. Una prima forma di regolamentazione si è avuta con l’istituzione della legge n. 1/91, che ha rappresentato una innovazione di grande interesse per il mercato finanziario italiano, poiché oltre a rappresentare il testo normativo di riferimento in materia di riforma, con tale legge, si colmava in

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lucia Antonella Monaco Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 630 click dal 20/01/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.