Skip to content

Comunicare le fiere consumer: la campagna pubblicitaria dell'evento. Il caso di Pavia

Informazioni tesi

  Autore: Roberta Ascione
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Ettore Maurizio Maccarini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 173

Questo lavoro nasce da riflessioni e stimoli derivate dalla mia esperienza lavorativa presso due agenzie pavesi, una organizzatrice di manifestazioni fieristiche di tipo consumer, l’altra studio grafico realizzatore della campagna pubblicitaria di questi eventi.
Fiere consumer e la loro pubblicizzazione, sono quindi i soggetti della mia analisi.
Nella prima parte viene illustrato, con funzione propedeutica, come, un rapido sviluppo e un crescente successo, caratterizzi le fiere consumer negli ultimi anni. Parallelamente è riportato come lo strumento fieristico venga considerato polivalente e abbia capacità comunicative non ancora del tutto valutate e comprese unanimemente, ma che conquistano sempre più sostenitori. Vengono presentati gli aspetti che compongono la sua funzionalità e valore, e descritto il potenziale strategico dell’utilizzo di questo forme di comunicazione per espositori, consumatori ma anche per il territorio ospitante.
Ho tentato successivamente un confronto con altri mezzi di comunicazione per evidenziarne peculiarità e difetti.
In conclusione della prima parte ho presentato attori e attività coinvolte nell’organizzazione degli eventi per creare un ponte con le osservazioni centrali.
Nella parte centrale viene messo in luce come per una manifestazione consumer sia importante la comunicazione dell’evento stesso, realizzata attraverso alcune attività racchiuse in quella che viene chiamata campagna pre-fiera.
Tra queste strategie la realizzazione di una campagna pubblicitaria ben pianificata sembra essere la più rilevante per la formulazione di un messaggio destinato al grande pubblico.
Vengono elencate alcune regole base di condotta per una campagna: dall’analisi della situazione iniziale (oggetto della comunicazione, mercato di riferimento) all’individuazione degli obiettivi, alla fase creativa e la realizzazione. In un secondo momento sono messe in rilievo le varie caratteristiche dei mezzi di comunicazione sui quali è possibile veicolare i messaggi pubblicitari per una fiera, spiegandone le peculiarità, i punti di forza e di debolezza, che fanno, di volta in volta, preferirne alcuni rispetto ad altri, portando quindi alla definizione del media-mix per la campagna pubblicitaria.
Ma questa deve il suo successo e la sua efficacia grazie ad altri strumenti (PR, direct marketing, ecc.) utilizzati nei piani comunicativi integrati con la prima al fine di un’unica strategia comunicativa per la manifestazione fieristica.
La terza parte di questa tesi, invece è un’applicazione pratica della teoria da me ipotizzata, che descrive la realizzazione e diffusione del messaggio pubblicitario per le fiere pavesi. Riportando l’esempio delle agenzie Dea Servizi e Publidata, vengono ripercorsi fase dopo fase i momenti della sua comunicazione, mettendo in risalto strumenti, forme e proposte che le contraddistinguono. L’analisi è preceduta da una panoramica generale sull’offerta fieristica pavese e sugli attori coinvolti.
Questo lavoro vuole dimostrare come un evento, come le manifestazioni fieristiche consumer, di per sé comunicativo, deve esser a sua volta comunicato per garantirne il successo; la proposta è quella di costruire una campagna pubblicitaria e supportarla con altre attività di comunicazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE E’ dall’esperienza di stagista, trasformata ormai da tre anni in collaborazione lavorativa con la Dea Servizi e la Publidata, che ho trovato l’ispirazione per questa mia tesi. Da quando ho intrapreso questo percorso di studi ho coltivato la passione per l’organizzazione di eventi e parallelamente per la pubblicità, maturata in questi ultimi anni grazie a questa esperienza nel campo. La prima azienda, la Dea Servizi si occupa dell’organizzazione di manifestazioni fieristiche di tipo consumer, la Publidata, invece, è uno studio grafico, pubblicitario che deve la maggior parte del suo fatturato alle campagne pubblicitarie realizzate per le fiere. I ruoli da me ricoperti durante la collaborazione con queste due agenzie sono svariati: generalmente nei due mesi precedenti le fiere presso la Publidata affianco, talvolta consiglio i grafici nella formulazione del messaggio pubblicitario, contribuendo alla scelta dei testi , delle immagini e gestisco la distribuzione del materiale pubblicitario e del media- planning. Nei dieci giorni avanti la manifestazione sono a disposizione presso il Palazzo Esposizioni per attività legate all’organizzazione in senso stretto: dal controllo delle certificazioni, all’assistenza dei clienti (espositori), alla richiesta degli ultimi permessi. Pur avendo scarsi mezzi di confronto credo che tutto il lavoro affrontato dalle due agenzie pavesi, l’ampiezza della distribuzione dei messaggi, in altri termini la campagna pre-fiera, sia raro soprattutto per un organizzatore privato e per una fiera destinata al grande pubblico ma su base locale, in una realtà ristretta come quella pavese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi