Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Affidabilità e validità dei test da campo per la valutazione funzionale del calciatore

Affidabilita’ e validita’ dei test da campo per la valutazione funzionale del calciatore

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In ogni sport, la valutazione funzionale (figura 1) permette un’accurata determinazione del livello individuale di preparazione atletica per ogni stadio del training prima e durante la stagione agonistica. Questa possibilità permette quindi di programmare in modo preciso l'allenamento ottimizzando la prestazione ed evitando il pericolo del superallenamento. Figura 1 : la valutazione funzionale si divide in: 1. generale: indaga qualità di base che possono avere o meno un diretto legame con la prestazione di gara (VO2max; F max etc.). 2. sport –specifica: indaga qualità in relazione diretta con l’attività specifica di gara (sport di situazione). Per il calcio il primo processo di validazione parte dall’analisi della prestazione (match analysis) e dalle sue richeste metaboliche (modello fisiologico). La valutazione funzionale è utile per un’impostazione funzionale dell’allenamento. Un’impostazione funzionale dell’allenamento si ottiene soltanto se l’allenatore riceve adeguate cognizioni e conferme riguardo l’efficacia del proprio lavoro per poterlo programmare di conseguenza. Una tale programmazione si può attuare soltanto se attraverso vari test da effettuare nell’arco dell’anno si ottengono informazioni adeguate che permettano un’ottimizzazione delle prestazioni; si distingue tra test complessi che si basano sull’osservazione della gara per stabilire la capacità di gioco, e

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Enrico Vicariotto Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1643 click dal 23/01/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.