Rubicone in rete: la comunicazione integrata come supporto allo sviluppo dell’identità e del senso di appartenenza di una comunità

Comprende una prima parte teorica ed una seconda parte di analisi del contesto e proposta di progetto di comunicazione integrata applicata ad una unione di comuni.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Negli ultimi anni la Pubblica Amministrazione, con differenti modalità ed intensità, ha iniziato un graduale processo di cambiamento; cambiamento favorito e, a volte, imposto da sollecitazioni provenienti da ambiti diversi. Da una parte a livello centrale vi è stato un proliferare di norme e direttive che inducono all’innovazione, all’uso delle nuove tecnologie, alla interoperabilità tra enti, proponendo metodi mutuati dal settore privato: sempre di più anche nel pubblico si parla di marketing, di customer satisfaction, di efficienza, efficacia ed economicità. Dall’altra parte vi sono le istanze dei cittadini, oramai stanchi di vestire i panni del “suddito”, del cittadino che subisce una burocrazia sorda alle sue esigenze. Fenomeni come la globalizzazione, internet, i mass media ed i molteplici mezzi di comunicazione hanno ristretto i confini del mondo, scardinando i tradizionali concetti di tempo e di spazio e mettendo a disposizione delle persone una quantità straordinaria di informazioni; queste hanno trasformato il cittadino “suddito” in cittadino “consapevole”, conscio del suo ruolo di attore sociale attivo, in grado di prendere decisioni e di pretendere risposte adeguate dalle istituzioni. Se a questo si aggiunge la progressiva disaffezione verso la politica e qualsiasi altra forma di aggregazione istituzionalizzata, si comprende come ci si trovi di fronte ad una società molto complessa in cui, però, le amministrazioni pubbliche sono spesso ancora strutturate ed organizzate come nel secolo scorso. In questo scenario gli enti locali, ed in particolare i piccoli comuni, sono quelli che affrontano le difficoltà maggiori: modernizzarsi significa investire risorse e professionalità e questi ultimi, pur dovendo adempiere agli stessi obblighi degli enti di maggiori dimensioni, dispongono di risorse sempre più ridotte. Si vedono pertanto costretti a cercare forme aggregative che permettano il contenimento dei costi mediante economie di scala. Svolgere insieme determinati servizi, integrare le modalità e le procedure, riunire uffici e personale dovrebbe garantire costi minori e più efficacia nell'erogazione all'esterno. In considerazione di ciò, si è ritenuto interessante analizzare la situazione creatasi nella zona del Rubicone, un’area della Romagna al confine tra le province di Forlì-Cesena e Rimini. Qui tre comuni hanno deciso di dare vita, non senza difficoltà e resistenze, ad una unione di comuni. Il presente lavoro si prefigge di analizzare il contesto e di verificare come un sistema coordinato di comunicazione integrata possa contribuire a realizzare il cambiamento, migliorando, ad esempio, le relazioni interne ed esterne e creando un maggior senso di appartenenza.

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Deanna Conficconi Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 420 click dal 10/02/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.