Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La revisione contabile negli enti locali: risultato di una indagine empirica tra gli enti della Provincia di Perugia

La tesi tratta fondamentalmente degli aspetti economico-finanziari-patrimoniali e del sistema dei controlli relativi agli enti locali. L’oggetto dell’indagine è la disciplina dell’Organo di revisione. L’indagine condotta presso gli enti locali della Provincia di Perugia è stata finalizzata a verificare l’entità (il quanto) e le modalità (il come) con cui tali enti hanno recepito nei loro atti normativi (statuti e regolamenti) i rinvii contenuti negli articoli del Testo Unico riguardanti la disciplina dell’Organo di revisione.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo I Caratteri generali degli enti locali 1.1 Inquadramento normativo e fine istituzionale Gli enti locali territoriali vengono riconosciuti come articolazioni necessarie dell’ordinamento statale dalla stessa Costituzione, la quale fissa il principio fondamentale dell’autonomia e del decentramento, alle cui esigenze la Repubblica deve adeguare i principi e i metodi della sua legislazione; questo lo si desume direttamente nell’art. 5, il quale recita: “La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo” e nell’art. 114 Cost.: “La Repubblica è costituita dai comuni, dalle province, dalle città metropolitane”, il quale riconosce oggi loro pari dignità istituzionale rispetto alle regioni e allo Stato, abolendo la concezione gerarchica dei rapporti tra Stato ed enti territoriali. Caratteristica degli enti locali territoriali è il territorio, che costituisce non solo l’ambito spaziale che delimita la sfera di competenza e l’efficacia dei poteri loro attribuiti ma anche uno degli elementi costitutivi degli stessi. Sono quindi enti di tipo associativo, in quanto le funzioni da loro esercitate interessano direttamente e necessariamente gli abitanti del suo territorio, e sono quindi composti da tutti i soggetti residenti nel territorio. Gli enti locali godono di un particolare regime giuridico, riassumibile nei seguenti caratteri: sono enti autarchici, in quanto hanno la capacità di amministrare i propri interessi e perseguire i propri fini istituzionali adottando atti amministrativi che sono equiparati, quanto al valore e all’efficacia, agli atti amministrativi dello Stato; sono enti autonomi 1 , cioè indipendenti rispetto allo Stato nell’esercitare vari tipi di potestà, e in particolare sono dotati di autonomia politica, organizzativa e finanziaria e, in virtù dell’autonomia normativa, capaci, 1 L’autonomia degli enti locali è riconosciuta dall’art. 3, D.Lgs. 267/2000 e dalla Costituzione riformata.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Massimiliano Cocciari Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1792 click dal 10/02/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.