Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma della dirigenza pubblica


Aspetti problematici della contrattualizzazione dei dirigenti pubblici; in particolare rapporto tra strumenti di rilevazione ed implementazione nell’attività dirigenziale dei principi di derivazione privatistica (efficienza. efficacia ed economicità) e lo spoyl system mutuato dal sistema statunitense.
Lo studio si propone di analizzare tali aspetti in relazione all’evoluzione legislativa dell’ultimo decennio assumendo come punto di partenza il D.Lgs. 29/1993

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA 3 PREMESSA Lo studio proposto intende perseguire l’obiettivo imprescindibile di analizzare i punti qualificanti della privatizzazione del rapporto di pubblico impiego. Lungi dal voler proporre un resoconto particolareggiato dei provvedimenti che hanno caratterizzato l’ultimo decennio, si concentrerà l’attenzione su specifiche variabili e sul loro rapporto con l’impianto complessivo della riforma. A tale scopo, l’impostazione globale della ricerca tenterà di contemperare due esigenze: all’analisi delle problematiche prescelte (riforma della dirigenza), si affiancherà il riferimento puntuale alle altre “novità” introdotte dal legislatore, nel tentativo di focalizzare senza isolare. Infatti, è la stessa natura della riforma che impone l’approccio “sistemico” quale strumento indispensabile per offrire un quadro esauriente della riorganizzazione dell’intero sistema amministrativo italiano.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Pietro Scalisi Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3147 click dal 12/02/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.