Skip to content

Pareyson interprete della filosofia schellighiana della libertà

Informazioni tesi

  Autore: Emanuela Dioguardi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Giuseppe Modica
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 209

Nella presente elaborazione ho condotto un’analisi destinata all’approfondimento della interpretazione di Pareyson della filosofia della libertà di Schelling. A tal fine ho cercato di mostrare le influenze che la filosofia schellinghiana intrattiene con l’ultima riflessione pareysoniana. Per tale motivo questo lavoro è incentrato su una scelta tematica limitata sia rispetto alla vastità di pensiero di Pareyson, che abbraccia più di mezzo secolo, sia rispetto alla speculazione idealista schellinghiana.
Lo stesso Pareyson, nella quarta edizione di Esistenza e Persona, dà della sua opera una impostazione biografico-speculativa, sintetizzandola nei termini di un divenire teorico e di un bilancio personale. Infatti egli suddivide il proprio pensiero in personalismo ontologico, ontologia dell’inesauribile e ontologia della libertà. Tali definizioni rivelano la maturazione del suo pensiero e mostrano le tappe del suo percorso filosofico. Questa ripartizione mi è risultata utile per comprendere il suo pensiero e mi ha aiutata, in particolar modo, ad approfondire in maniera critica gli argomenti che si agganciano alla filosofia della libertà schellinghiana.
Prendere in esame la lettura pareysoniana della filosofia della libertà schellinghiana, ha comportato la considerazione di esigenze di diversa natura. Innanzitutto mi sono soffermata sui punti essenziali del pensiero pareysoniano, cercando di cogliere i nodi essenziali della sua speculazione. Ho inoltre inteso trattare i principi che Pareyson acquisisce dal confronto con l’esistenzialismo e che, ripensati secondo la sua concezione personalistica, rimangono basilari per tutta la sua riflessione successiva. Questo secondo periodo della meditazione pareysoniana è estremamente complesso, tanto da essere considerato dalla critica termine di arrivo della sua riflessione precedente e punto di fondazione per tutto quello che viene in seguito. Infatti la maturazione dell’esistenzialismo, nella forma del personalismo ontologico, e la teoria ermeneutica della verità inesauribile gettano le basi dell’ultima riflessione incentrata sulla ontologia della libertà.
È a questa ultima filosofia di Pareyson, che si concretizza nell’opera omonima Ontologia della libertà, che questa ricerca dedica maggiore considerazione, poiché costituisce il riferimento imprescindibile per capire la schellinghiana filosofia della libertà. L’obiettivo di questo lavoro è di capire fino a che punto Pareyson sia stato influenzato dalla concezione del male, di Dio e della libertà di schellinghiana memoria, cercando di giungere a vederli come momenti della stessa indagine, d’una indagine fortemente polemica nei confronti della metafisica ontica, razionalizzante ed oggettivante, in forme d’una ontologia che legge Schelling come l’unico pensatore moderno che ha il merito di essere chiamato, nonostante la sua collocazione storica, posthegeliano e addirittura postheideggeriano.
Per un recupero della libertà Pareyson riflette sulle categorie della modalità che, come è noto, sono tre: possibilità, realtà e necessità. La più importante è quella della realtà, sciolta e leggera, gratuita e priva di sentore anteriore come nella possibilità, priva di pesantezza interiore come nella necessità; né annunciata dal possibile né fondata dal necessario. “Della realtà che sia pura realtà non si può dire né che è perché poteva essere, né che è perché non poteva non essere; ma unicamente che è perché è”. La realtà non è fondata, anzi è un abisso, non ha fondamento, essa è pura libertà.
È importante, per me, cercar di far vedere attraverso Schelling una realtà pensata diversamente, una realtà dialettica, non di sintesi e conciliazione, ma di opposti e lotta, in cui ogni uomo si ritrova in bilico tra i due grandi abissi: quello dei supremi ideali e quello della degradazione e della sofferenza umana. La genialità del pensatore idealista consiste nel non sottovalutare l’aspetto nascosto in noi e in Dio. Nell’osare un pensiero che spezza le catene da ciò che era, abbandonando l’idealismo fino ad accettare un divenire divino che si fa con piena libertà, che supera i propri limiti negativi, che vuole essere con sofferenza e che dona. Un pensiero che pensa l’impossibile, a ritroso da ciò che vediamo, dove nessuno con coraggio torna a pensare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nella presente elaborazione ho condotto un’analisi destinata all’approfondimento della interpretazione di Pareyson della filosofia della libertà di Schelling. A tal fine ho cercato di mostrare le influenze che la filosofia schellinghiana intrattiene con l’ultima riflessione pareysoniana. Per tale motivo questo lavoro è incentrato su una scelta tematica limitata sia rispetto alla vastità di pensiero di Pareyson, che abbraccia più di mezzo secolo, sia rispetto alla speculazione idealista schellinghiana. Lo stesso Pareyson, nella quarta edizione di Esistenza e Persona, dà della sua opera una impostazione biografico-speculativa, sintetizzandola nei termini di un divenire teorico e di un bilancio personale. Infatti egli suddivide il proprio pensiero in personalismo ontologico, ontologia dell’inesauribile e ontologia della libertà. Tali definizioni rivelano la maturazione del suo pensiero e mostrano le tappe del suo percorso filosofico. Questa ripartizione mi è risultata utile per comprendere il suo pensiero e mi ha aiutata, in particolar modo, ad approfondire in maniera critica gli argomenti che si agganciano alla filosofia della libertà schellinghiana. Prendere in esame la lettura pareysoniana della filosofia della libertà schellinghiana, ha comportato la considerazione di esigenze di diversa natura. Innanzitutto mi sono soffermata sui punti essenziali del pensiero pareysoniano, cercando di cogliere i nodi essenziali della sua speculazione. Ho inoltre inteso trattare i principi che Pareyson acquisisce dal confronto con l’esistenzialismo e che, ripensati secondo la sua concezione personalistica, rimangono basilari per tutta la sua riflessione successiva. Questo secondo periodo della meditazione pareysoniana è estremamente complesso, tanto da essere considerato dalla critica termine di arrivo della sua riflessione precedente e punto di fondazione per tutto quello che viene in seguito. Infatti la maturazione dell’esistenzialismo, nella forma del personalismo ontologico, e la teoria I

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

esistenzialismo
essere e libertà
essere e nulla
filosofia dell'identità
il discorso dell'anima
la dialettica della libertà
la dialettica di sapere e non sapere
libertà
libertà e nulla
nulla
ontologia della libertà
pareyson
rapporto ontologico
schelling
teosofia
verità e interpretazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi