Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le misure cautelari nel processo davanti Corte Internazionale di Giustizia

Il potere della Corte Internazionale di giustizia di indicare delle misure cautelari. Un’analisi storica e giuridica dell’articolo 41 dello Statuto della Corte, la norma che disciplina tale potere, esaminando anche la prassi nei casi più rilevanti…

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La Corte internazionale di giustizia è stata adita molte volte nel corso della sua attività, e in varie occasioni le è stato richiesto di indicare misure cautelari. L’esercizio del potere della Corte di emanare misure di questo genere ha sollevato problemi di diversa natura: dalla questione della competenza della Corte (e dei relativi limiti) a quella dell’effettiva obbligatorietà delle misure, ecc. Questo lavoro cercherà di spiegare questi problemi con le relative soluzioni che sono state date dalla dottrina e dalla giurisprudenza internazionale, basandosi sulla prassi e sulle norme dello Statuto della Corte Internazionale relative alla misure provvisorie. Prima di iniziare l’indagine della regolamentazione e della prassi relativa a tali misure, è opportuno effettuare alcune precisazioni terminologiche, riguardanti i termini “competenza” e “giurisdizione” che nel diritto internazionale assumono significati diversi rispetto agli ordinamenti interni. Mentre negli ordinamenti interni la giurisdizione indica la funzione destinata a dare applicazione concreta alle norme giuridiche che è riservata

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luigina Mastroianni Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3430 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.