Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bambini e guerra: tipologie, conseguenze psichiche, interventi

Lavoro bibliografico sul tema dei bambini e la guerra che, partendono da un'analisi del contesto "guerra", sviluppa i profili e le modalità di coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati. Grazie alla definizione di queste tipologie di coinvolgimento è possibile appurare le conseguenze psichiche sul bambino e, sempre in forma bibliografica, proporre i possibili interventi di recupero, riabilitazione e reinserimento nella comunità. L'ultima parte della tesi vede un confronto tra la modalità di approccio "occidentale" e quella "rispettosa della cultura coinvolta" nelle emergenze umanitarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Bambini e guerra sembrano due termini in contrasto l’uno con l’altro ed invece scopriamo, più ci avviciniamo alla realtà dei giorni nostri, quanto siano vicini. Non è difficile trovare spiegazioni al fenomeno della guerra e neppure individuare motivazioni ai conflitti e agli scontri che hanno caratterizzato e caratterizzano la realtà passata e presente dell’uomo. Nella ricerca di interpretazioni riguardanti la guerra è però importante osservare i diversi aspetti che la definiscono. Uno di questi è l’aspetto economico, la lotta che ha lo scopo di conquistare nuove risorse fondamentali, di sfruttare il territorio di altri e ottenere dei profitti per il proprio paese o gruppo. Strettamente legato e interconnesso a questa dimensione è l’aspetto biologico ed evoluzionistico, dove il conflitto serve quale mezzo per favorire, sostenere o perpetrare la propria razza, specie, gruppo od etnia. Nelle guerre possono trovare spazio anche le ragioni culturali come, per esempio, quelle che tendono a promuovere un determinato stile di vita, di tradizioni e di idee. Tutti questi aspetti interagiscono fra loro costituendo i fattori e le situazioni che hanno motivato e causato i conflitti che ci sono stati nel mondo. Com’ è cambiata e come si è evoluta la guerra da un punto di vista intrinseco? La risposta a questo quesito è essenziale per poter capire quanto sia stretto il rapporto fra bambino e guerra. Gli aspetti economici, biologici, evolutivi e culturali riguardanti le battaglie cruente tra esseri umani sono rimasti per lo più immutati con il passare del tempo (possiamo aggiungere, come nuovo aspetto motivante le guerre, il contrastare il terrorismo internazionale anche se facilmente riconducibile agli aspetti sopra citati), mentre la dimensione intrinseca della guerra è mutata notevolmente. Nelle epoche passate gli scontri coinvolgevano comunemente gli eserciti, i quali lottavano gli uni contro gli altri 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Daniele Barbacovi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3700 click dal 24/02/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.