Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Struttura reticolare spaziale multipiano con pavimentazione in vetro, all’interno della Chiesa di S. Francesco di Paola a Siracusa

Il presente lavoro di tesi mira ad analizzare una struttura reticolare spaziale multipiano all’interno della chiesa di S. Francesco di Paola a Siracusa.
L’idea da me proposta non sarebbe altro che una diversa scelta progettuale rispetto a quella attualmente in corso d’opera.
Infatti la costruzione di tale opera non è altro che la continuazione di un primo cantiere, il quale aveva come obiettivo: la riqualificazione strutturale della suddetta chiesa.
Successivamente a ciò, il secondo appalto comprendeva la costruzione di una struttura all’interno della chiesa, capace di riprodurre uno spazio a più livelli per un futuro impiego come centro culturale o come museo.
Le varie scelte fatte in corso di progettazione hanno tenuto in conto alle reali particolarità che comprendeva la messa in opera di tale struttura.
Una prima scelta fatta è stata quella di ripartire lo spazio della struttura da metà della chiesa in poi, proprio in modo tale che l’utente entrando non avesse l’impressione di uno spazio chiuso e soffocante, bensi aperto e visivamente distensivo.
Inoltre l’impiego di una struttura reticolare spaziale amplifica la sensazione di leggerezza di tale costruzione, avendo anche il vantaggio di poter passare agilmente dall’unico accesso possibile del cantiere e cioè dalla porta principale della chiesa.
La scelta di costruire in modo tale da risultare l’opera finita visivamente leggera e ben ambientata con il tessuto circostante non poteva limitarsi alla tipologia della struttura, bensi necessitava di una continuità nei materiali adottati.
Infatti si è provveduto per la pavimentazione all’utilizzo di specifiche lastre di vetro strutturale di sicurezza, che amplificano la sensazione di leggerezza, anche se fisicamente non lo siano.

Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli studi di Firenze – Laurea in Ingegneria Civile N.O. – Tesi di Laurea _____________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________ Allievo: Luca Di Guardo 3 Presentazione Il presente lavoro di tesi mira ad analizzare una struttura reticolare spaziale multipiano all’interno della chiesa di S.Francesco di Paola a Siracusa. L’idea da me proposta non sarebbe altro che una diversa scelta progettuale rispetto a quella attualmente in corso d’opera. Infatti la costruzione di tale opera non è altro che la continuazione di un primo cantiere, il quale aveva come obiettivo: la riqualificazione strutturale della suddetta chiesa. Successivamente a ciò, il secondo appalto comprendeva la costruzione di una struttura all’interno della chiesa, capace di riprodurre uno spazio a più livelli per un futuro impiego come centro culturale o come museo. Le varie scelte fatte in corso di progettazione hanno tenuto in conto alle reali particolarità che comprendeva la messa in opera di tale struttura. Una prima scelta fatta è stata quella di ripartire lo spazio della struttura da metà della chiesa in poi, proprio in modo tale che l’utente entrando non avesse l’impressione di uno spazio chiuso e soffocante, bensi aperto e visivamente distensivo. Inoltre l’impiego di una struttura reticolare spaziale amplifica la sensazione di leggerezza di tale costruzione, avendo anche il vantaggio di poter passare agilmente dall’unico accesso possibile del cantiere e cioè dalla porta principale della chiesa. La scelta di costruire in modo tale da risultare l’opera finita visivamente leggera e ben ambientata con il tessuto circostante non poteva limitarsi alla tipologia della struttura, bensi necessitava di una continuità nei materiali adottati. Infatti si è provveduto per la pavimentazione all’utilizzo di specifiche lastre di vetro strutturale di sicurezza, che amplificano la sensazione di leggerezza, anche se fisicamente non lo siano.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Di Guardo Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1957 click dal 03/03/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.