Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prevenzione ai traumi da caduta nel judo - Allenamento alla preacrobatica

il lavoro di studio ha lo scopo di unire la disciplina del judo alla ginnastica artistica, aggiungendola al metodo dell'allenamento. L'integrazione degli elementi del judo con la tecnica propria della ginnastica artistica, combinati insieme in un programma di allenamento volto all'insegnamento della disciplina sportiva e alla salvaguardia della salute degli allievi, si è rivelata effettivamente utile ed indispensabile nella prevenzione dei traumi legati al judo, sia amatoriale che agonistico.

Mostra/Nascondi contenuto.
3È convinzione abbastanza comune che il judo sia essenzialmente una tec- nica di difesa personale, un'arma. Moltissimi sono convinti che il judo sia solo uno sport. Sì ci sono la gare, i campionati a tutti i livelli, ci sono coppe, federazioni e associazioni, gli allenamenti e la ginnastica preparatoria. Ma non è solo questo. Infine c'è chi guarda al judo come un'arte: a un certo livello il judoka può davvero creare qualcosa di estremamente estetico e piacevole. Come l'arte, il judo richiede fantasia, sensibilità e personalità. Il judo è molto di più di tutto questo, è una via: non ci si può avvicinare allo spirito del judo se non si vive in un certo modo. Chi pratica il judo nel giusto spirito finisce per cambiare il proprio stile di vita. Il judo, infatti, restituisce l'uomo a se stesso: chi lo pratica recupera certe qualità interiori che nella nostra società si sono andate purtroppo perdute: l'umiltà, la sere- nità, la sincerità e la fiducia in se stessi e negli altri. La scelta di affrontare tale argomento è stata guidata dall'interesse che nutro per queste due discipline; il judo appunto, e la ginnastica artistica. La passione per il judo è nata all'età di sette anni quando mio padre mi spinse dentro la palestra e salii per la prima volta sopra il tatami; il primo approccio con la ginnastica artistica è avvenuto, invece quasi per caso, alle scuole superiori all'età di sedici anni: alla mia professoressa di educazione fisica mancava una riserva nella squadra maschile dell'istituto, così sono

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Luca Ricciotti Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4216 click dal 25/02/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.