Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie di marketing culturale. Il caso Rossini Opera Festival.

Pesaro, città marchigiana, anche se non sempre conosciuta per il suo bellissimo mare e per le sue amene colline è da sempre conosciuta come la città che ha dato i natali a Gioachino Rossini. Grazie alla varie manifestazioni canore per la lirica e alla creazione del Rossini Opera Festival e alle sue manifestazioni connesse (mostre, incontri, concerti, esposizioni, festival giovane, ecc.), Pesaro ha espresso una forte potenzialità culturale legata al suo territorio e molto di più al di fuori di esso.
L’immagine della “città della lirica” e i suoi eventi Internazionali e Nazionali, hanno accreditato questa città, collocata in una regione ancora incontaminata, una nicchia di mercato, riconosciuta a livello mondiale; infatti tra gli ospiti più legati al ROF vanno riconosciuti i Giapponesi che da sempre, molto sensibilmente, hanno raggiunto la nostra città.
Le logiche di marketing possono aprire il mondo della lirica e rendere gli eventi connessi, non solo legati al periodo estivo (in via principale), un sicuro e duraturo progetto che coinvolge interi settori del turismo.
La presente tesi nasce con l’intento di analizzare l’attività di marketing del “Rossini Opera Festival” e di suggerire eventualmente alcuni miglioramenti.
L’elaborato si articola in tre capitoli. Nella prima parte teorica sarà esplorato il rapporto tra marketing e cultura, con particolare attenzione alle resistenze e ai problemi che il marketing deve affrontare nel settore culturale; verranno presentati alcuni studi empirici che metteranno in evidenza i punti forti e deboli del marketing applicato in ambito culturale.
Il secondo capitolo sarà incentrato sullo studio del caso ROF, a partire dalla genesi a come si è evoluto nel tempo, analizzando più specificatamente gli aspetti di marketing strategico ed operativo. Ho cercato di spiegare la vera essenza del Festival, perché è un evento innovativo e unico. Inoltre sono stati sviluppati alcuni suggerimenti per meglio pianificare e promuovere l’evento nonché allargare il pubblico.
Il terzo capitolo l’ho dedicato alla proposta per il ROF di sfruttare i nuovi social network per farsi conoscere e trovare pubblici giovani, in modo da rendere la comunicazione del Festival più efficace ed innovativa.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Pesaro, città marchigiana, anche se non sempre conosciuta per il suo bellissimo mare e per le sue amene colline è da sempre conosciuta come la città che ha dato i natali a Gioachino Rossini. Grazie alla varie manifestazioni canore per la lirica e alla creazione del Rossini Opera Festival e alle sue manifestazioni connesse (mostre, incontri, concerti, esposizioni, festival giovane, ecc.), Pesaro ha espresso una forte potenzialità culturale legata al suo territorio e molto di più al di fuori di esso. L’immagine della “città della lirica” e i suoi eventi Internazionali e Nazionali, hanno accreditato questa città, collocata in una regione ancora incontaminata, una nicchia di mercato, riconosciuta a livello mondiale; infatti tra gli ospiti più legati al ROF vanno riconosciuti i Giapponesi che da sempre, molto sensibilmente, hanno raggiunto la nostra città. Le logiche di marketing possono aprire il mondo della lirica e rendere gli eventi connessi, non solo legati al periodo estivo (in via principale), un sicuro e duraturo progetto che coinvolge interi settori del turismo. La presente tesi nasce con l’intento di analizzare l’attività di marketing del “Rossini Opera Festival” e di suggerire eventualmente alcuni miglioramenti. L’elaborato si articola in tre capitoli. Nella prima parte teorica sarà esplorato il rapporto tra marketing e cultura, con particolare attenzione alle resistenze e ai problemi che il marketing deve affrontare nel settore culturale; verranno presentati alcuni studi empirici che metteranno in evidenza i punti forti e deboli del marketing applicato in ambito culturale. Il secondo capitolo sarà incentrato sullo studio del caso ROF, a partire dalla genesi a come si è evoluto nel tempo, analizzando più specificatamente gli aspetti di marketing strategico ed operativo. Ho cercato di spiegare la vera essenza del Festival, perché è un evento innovativo e 3

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Francesco Bellotti Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3334 click dal 05/03/2009.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.