Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il buddismo di Nichiren Daishonin. Analisi di un gruppo buddista ad Augusta.

In questo lavoro si parla della filosofia da me praticata, ormai da quasi sei anni, il buddismo di Nichiren Daishonin. Racconto come questo pensiero rivoluzionario abbia trasformato un dolore che sembrava infinito, e in definitiva, tutta la mia giovane vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE Questo lavoro nasce dal mio desiderio di raccontare qualcosa che ha cambiato profondamente la mia vita: il buddismo di Nichiren Daishonin. Un incontro, quello con questa pratica, avvenuto nel momento in cui un problema di salute che ormai durava da circa dieci anni aveva reso la mia vita più rigida di qualsiasi inverno. Iniziare a praticare questo buddismo, dopo quel giorno in cui ne ero venuto a conoscenza in ospedale, leggendo l’autobiografia di Roberto Baggio, è stato come portare il sole nella mia vita, dimostrarmi che la primavera poteva esistere anche per me. Quasi tutto quello che verrà raccontato in questo lavoro è in prima persona, è visto dall’interno, è stato sperimentato da me in questi miei cinque anni da membro dell’istituto buddista Soka Gakkai e viene sperimentato ogni giorno da tutti i fedeli sinceri che praticano questo buddismo. In Italia siamo circa 50.000. La tesi è strutturata in tre capitoli. Il primo capitolo riguarda la storia del buddismo ed è composto da cinque paragrafi. Si va dal fondatore storico, Shakyamuni, a Nichiren Daishonin, monaco vissuto in Giappone e fondatore del buddismo da me oggi praticato. I suoi insegnamenti porteranno alla nascita di un’organizzazione laica, la Soka Gakkai, nata in Giappone ad opera di due educatori e presente dagli anni sessanta anche in Italia, volta a promuovere la pace, la cultura e l’educazione nel mondo. L’ultimo paragrafo di questo capitolo, riguarda la nascita di questo buddismo nella mia città: Augusta; un luogo di circa 40.000 abitanti nella provincia di Siracusa. A differenza degli altri paragrafi di questo primo capitolo, per i quali sono stati consultati libri e periodici, per scrivere questo paragrafo ho dovuto raccogliere le testimonianze dirette di chi in città pratica da molti anni prima di me. Nel secondo capitolo, che contiene tre paragrafi e due sottoparagrafi, illustrerò la mia pratica buddista quotidiana, la pratica di Gongyo e del daimoku Nam- Myoho-Renge-Kyo. Si entrerà nei dettagli di quelli che potrebbero sembrare ritualismi e invece rappresentano il cuore stesso della mia fede.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Salvatore Cipriano Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6025 click dal 16/03/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.