Skip to content

E-journalist: le nuovi fonti nell'era digitale

Informazioni tesi

  Autore: Nunzio Maria De Luca
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Messina
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Marco Centorrino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

Ogni rivoluzione porta con se una inevitabile tensione al cambiamento. Questo processo deve essere accompagnato da uomini che siano disposti realmente a comprendere il mutamento e a trarne nuovo significato. Chi ne resta fuori diventa un “eremita” della storia, incapace di rinnovare e rinnovarsi.
La rivoluzione digitale ha duramente messo alla prova la nostra società. Nel giro di pochissimo tempo sono stati introdotti nella nostra vita di tutti i giorni oggetti e concetti prima solo immaginati da “visionari” e “scrittori di fantascienza”.
Questo improvviso mutamento ha colpito tutti i settori e ha scatenato paure – spesso infondate – e resistenze. A poco a poco si è preso familiarità con il “nuovo mondo” e si sono cominciate a comprendere le infinite potenzialità dell’informatica applicata alla vita di tutti i giorni.
L’arrivo di Internet, in particolare, ha completamente stravolto il modo di comunicare della gente, favorendo un approccio differente con il mondo. Si è andato ad ampliare ulteriormente quel villaggio globale di cui parlava McLuhan negli Anni ’60, riferendosi all’avvento del satellite che aveva permesso comunicazioni in tempo reale a grande distanza.
Il mondo dell’informazione ha dovuto inevitabilmente fare i conti con questo nuovo modo di comunicare, cercando di dare risposta alle esigenze informative dei suoi rinnovati pubblici utilizzando strategie nuove e impensabili fino a pochi anni fa.
Questa tesi cercherà di analizzare quali siano stati i mutamenti intervenuti nel mondo del giornalismo con l’avvento di Internet, con particolare riferimento alle fonti giornalistiche. Si cercherà di capire com’è variato il concetto di fonte e quali difficoltà incontrano i giornalisti nell’interpretare le fonti scovate nell’immenso archivio globale che è la Rete. Si offrirà, inoltre, un punto di vista sulla nuova figura di giornalista che va sviluppandosi, quello che noi abbiamo chiamato e-journalist. Termine coniato proprio per sottolineare l’indissolubile legame che sempre di più legherà il giornalista al mondo dell’informatica e di Internet. Strumenti, che richiedono una conoscenza qualificata e una preparazione sempre più specifica da parte di chi opera nel campo dell’informazione. Nell’overload informativo di Internet, il compito del giornalista diventa quello di orientare, di guidare rapidamente i lettori lungo autostrade elettroniche di sicura affidabilità, di organizzare percorsi di ricerca e assemblaggio del maggior numero possibile di notizie, spesso difficili da reperire nelle sconfinate maglie della rete. Merito degli operatori della comunicazione diventa anche la capacità di individuare una nicchia nella quale approfondire interessi e curiosità, creando intorno al prodotto-informazione una vera e propria web-community, un luogo virtuale di interazione sociale. Tutte operazioni che necessitano di una preparazione specifica nel settore e richiedono un approccio più stretto e collaborativo con il pubblico.
Nella parte conclusiva di questo lavoro si analizzeranno, invece, una serie di casi concreti in cui si evidenziano i rischi che corre il giornalista nell’affidarsi ciecamente alle fonti su Internet. Si tratta di vere e proprie “bufale” telematiche, in alcuni casi create ad hoc per ingannare i giornalisti meno esperti. Ecco che riaffiora, quindi, il tema del controllo delle fonti, quanto mai necessario oggi per ridare credibilità al giornalismo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.

 2
 INTRODUZIONE Ogni rivoluzione porta con se una inevitabile tensione al cambiamento. Questo processo deve essere accompagnato da uomini che siano disposti realmente a comprendere il mutamento e a trarne nuovo significato. Chi ne resta fuori diventa un “eremita” della storia, incapace di rinnovare e rinnovarsi. La rivoluzione digitale ha duramente messo alla prova la nostra società. Nel giro di pochissimo tempo sono stati introdotti nella nostra vita di tutti i giorni oggetti e concetti prima solo immaginati da “visionari” e “scrittori di fantascienza”. Questo improvviso mutamento ha colpito tutti i settori e ha scatenato paure – spesso infondate – e resistenze. A poco a poco si è preso familiarità con il “nuovo mondo” e si sono cominciate a comprendere le infinite potenzialità dell’informatica applicata ai più svariati campi dell’attività umana. L’arrivo di Internet, in particolare, ha completamente stravolto il modo di comunicare della gente, favorendo un approccio differente con il mondo. Si è andato ad ampliare ulteriormente quel villaggio globale 1 di cui parlava McLuhan negli Anni ’60, riferendosi all’avvento 























































 1 
M. MCLUHAN, War and peace in the global village : an inventory of some of the current spastic situations that could be eliminated by more feedforward, Bantam books, New York, 1968.


CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

blog
comunicazione internet
corriere.it
digitale
e journalist
e-journalism
era digitale
facebook
fonti giornalistiche
giornali
giornalismo
internet
journalist
mcluhan
media online
new media
online
sociologia
stampa online
virtuale
vlog
web
web 2.0
youtube

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi