Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Conseguenze dell'integrazione internazionale

Da qualche anno, il termine globalizzazione è molto usato, ma il contenuto cui esso fa riferimento non è ben definito o, perlomeno, non è univoco.
La globalizzazione in atto può essere definita come la crescita accelerata di attività economiche sovranazionali, manifestatasi a partire dagli anni ’70, consistente nell’intensificarsi, in varia misura ,dei movimenti tra paesi di beni, servizi, capitali, lavoratori e investimenti diretti. Ed è proprio attraverso tutti questi fattori che tratterò, in questo elaborato, l’evoluzione dell’ integrazione economica globale ,le sue implicazioni e prendendo come punto di riferimento lo studio della Banca Mondiale (2007) “Global Economic Prospects and Developing Countries: managing the next wave of globalization(GEP) “, cercherò di esporre anche le prospettive future riguardo l’integrazione economica.
Nel primo capitolo di questo elaborato si ha una introduzione generale all' economia globale,guardando ai cambiamenti che si sono avuti in un lasso di tempo che va dal 2004 al 2008,vado ad esaminare poi più nello specifico questi cambiamenti economici nelle diverse zone geografiche ,e l' andamento del commercio dei vari tipi di beni(distinguendo in 2 categorie essenziali,quelle legate e non legate al petrolio) sempre nel periodo indicato,e i rischi che possono sorgere.
Nel secondo capitolo ho parlato inizialmente della globalizzazione in generale e delle caratteristiche principali di questa,questa prima parte è una sorta di introduzione alla seconda parte in cui ho approfondito lo studio della Banca Mondiale su come la globalizzazione si evolverà fino al 2030 e mi sono concentrato in special modo sugli aspetti principali come: gli scambi integrati,fattori che spingono all' emigrazione,i conti di risparmio e la diffusione tecnologica.
Il terzo capitolo,invece, è diviso in 3 parti principali,la prima in cui ho parlato della distribuzione del reddito e della disuguaglianza,descrivendo le varie scuole di pensiero e i vari tratti caratterizzanti di questa ultima.
La seconda in cui ho parlato delle previsioni sulla distribuzione del reddito fino al 2030 e in particolare sulle categorie che maggiormente saranno influenzate dalla globalizzazione :la classe media e la fascia più bassa.
E infine nella terza parte in cui ho descritto gli interventi politici che si potrebbero attuare per usufruire meglio delle opportunità della globalizzazione e per ridurre la povertà.
Nel quarto capitolo mi sono concentrato maggiormente sul mercato del lavoro e sui cambiamenti che potrebbero avvenire in questo in un futuro non troppo lontano,focalizzandomi soprattutto sulle conseguenze,sia positive che negative,sulla prospettiva dello spropositato aumento della forza lavoro globale, e sui cambiamenti che dovrebbero attuare le istituzioni,sia nazionali,che sovranazionali per sfruttare al massimo questa grande risorsa.
Nell’ ultima parte di questo quarto capitolo mi sono interessato poi della globalizzazione dei servizi,delle sue prospettive e dei vantaggi che può indubbiamente portare.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Da qualche anno, il termine globalizzazione è molto usato, ma il contenuto cui esso fa riferimento non è ben definito o, perlomeno, non è univoco. La globalizzazione in atto può essere definita come la crescita accelerata di attività economiche sovranazionali, manifestatasi a partire dagli anni ’70, consistente nell’intensificarsi, in varia misura ,dei movimenti tra paesi di beni, servizi, capitali, lavoratori e investimenti diretti. Ed è proprio attraverso tutti questi fattori che tratterò, in questo elaborato, l’evoluzione dell’ integrazione economica globale ,le sue implicazioni e prendendo come punto di riferimento lo studio della Banca Mondiale (2007) “Global Economic Prospects and Developing Countries: managing the next wave of globalization(GEP) “, cercherò di esporre anche le prospettive future riguardo l’integrazione economica. Nel primo capitolo di questo elaborato si ha una introduzione generale all' economia globale,guardando ai cambiamenti che si sono avuti in un lasso di tempo che va dal 2004 al 2008,vado ad esaminare poi più nello specifico questi cambiamenti economici nelle diverse zone geografiche ,e l' andamento del commercio dei vari tipi di beni(distinguendo in 2 categorie essenziali,quelle legate e non legate al petrolio) sempre nel periodo indicato,e i rischi che possono sorgere.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppe Viscardi Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 831 click dal 20/03/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.