Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

SIAE: da 126 anni a difesa degli autori ed editori

La Società Italiana degli Autori ed Editori (S.I.A.E.) rappresenta uno sportello unico per la cultura: essa è, di fatto, il principale punto di riferimento per gli autori, gli editori e gli artisti in genere. In un mondo caratterizzato da una sempre più vorticosa diffusione delle opere di carattere creativo, la SIAE è, infatti, l’interlocutore di tutti coloro che utilizzano le opere dell’ingegno, con lo scopo di assicurare il pagamento dei diritti ai rispettivi autori.
Il nostro lavoro vuole essere testimonianza dell’impegno della SIAE allo sviluppo non solo dell’arte, della letteratura, del teatro, della musica, del cinema, ma anche della cultura nazionale attraverso la narrazione di 126 anni di storia di un’istituzione dal cammino abbastanza sereno nel complesso, ma a volte difficile ed inquietante.
Il primo capitolo cerca di definire le principali funzioni assolte dalla SIAE come garante di cultura. Nel secondo viene descritta la struttura e l’organizzazione attuale della SIAE, il cui prestigio supera i confini nazionali. Il terzo capitolo è il nucleo centrale di questo racconto: memoria storica di un’istituzione portatrice di valori ai quali è rimasta ed è sostanzialmente fedele, pur nelle vicissitudini alle quali è inevitabilmente soggetta nel corso della sua storia. Nel quarto capitolo si è cercato di mettere in luce la capacità della SIAE di adeguarsi tempestivamente ai tempi e di anticiparli ove possibile: né è prova la prontezza con cui ha affrontato le recenti sfide lanciate da Internet e dalle nuove tecnologie. Nel capitolo conclusivo si sono voluti esaminare la posizione e il ruolo assunti dalla SIAE nella definizione internazionale del diritto di autore.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Prefazione La Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) costituisce un punto di riferimento per gli autori, gli editori e gli artisti in genere. Componente rilevante nel lavoro creativo, non è soltanto la soddisfazione personale ma anche la componente economica, elemento essenziale a fini della sussistenza di ogni individuo. Come qualsiasi altro lavoratore, anche l’autore, l’editore, o l’artista in genere ha il diritto di essere remunerato: se questo gli venisse sottratto, avverrebbe in violazione di un principio garantito dalla Costituzione. Queste le cause per le quali si batte la SIAE sin dalla sua nascita. La SIAE, coinvolta quotidianamente nella battaglia per la difesa del diritto di autore, contribuisce attivamente alla difesa e alla salvaguardia della creatività, rivestendo un compito basilare per una società civile di tipo moderno. L’Italia è infatti un Paese ricco di cultura ed opere nei più svariati campi dell’ingegno: fra tutti basti pensare a cinema, letteratura, teatro e arti figurative, in cui il nostro Paese è stato ed è un punto di riferimento per tutto il mondo. La creatività è quindi un patrimonio senza cui l’Italia non può affrontare il futuro: è questo il messaggio che la SIAE promuove da 126 anni. Questo lavoro vuole essere testimonianza dell’impegno della SIAE allo sviluppo non solo dell’arte, della letteratura, del teatro, della musica, del cinema, ma anche della cultura nazionale. Racconto di 126 di storia, cronaca di un cammino radioso ma a volte difficile e inquietante.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Federica Eliana Magrì Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2375 click dal 19/03/2009.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.