Skip to content

Il gas naturale - Una questione europea. Il ruolo del metano nel futuro del Vecchio Continente

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Martino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Carlo Andrea Bollino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

Il Vecchio Continente, pur essendo una delle regioni più “assetate” di gas naturale al mondo, non dispone di una produzione interna sufficiente e, come dimostrato dalle varie crisi russo-ucraine, la sua rete di approvvigionamento esterno è tutt'altro che sicura: la tesi presenta un’analisi della questione dal punto di vista giuridico, economico e geopolitico.

La prima parte affronta la tematica dal punto di vista giuridico: si espongono i principi stabiliti dalle istituzioni comunitarie per l’organizzazione e l’armonizzazione del mercato; si illustrano le posizioni dei grandi paesi membri; si analizzano le ipotesi per il futuro, con particolare riferimento al dibattito in corso riguardo al terzo “pacchetto energia” ed alla questione della disaggregazione delle reti.
La seconda parte affronta la questione dal punto di vista geopolitico: si illustrano analiticamente le pipelines e le altre grandi opere infrastrutturali in corso di realizzazione o di progettazione, focallizzandosi sulle ricadute dal punto di vista dei rapporti internazionali intra ed exra europei.
La terza parte presenta un momento di valutazione degli scenari europei futuri alla luce della crescente competizione nel mercato internazionale del metano: una gara senza esclusione di colpi i cui protagonisti sono sempre di più le National Oil Companies dei paesi produttori, giganti commercialiche controllano buona parte dell’approvvigionamento europeo di gas.

Per l’elaborazione si è fatto ricorso in modo particolare alla documentazione offerta dalle istituzioni comunitarie, oltre che a pubblicazioni provenienti dal mondo economico e ad una bibliografia specializzata in rapida espansione. Un particolare ausilio è provenuto dalla stretta collaborazione instaurata con l’ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente).


CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’analisi della questione energetica rappresenta una delle chiavi di lettura privilegiate per comprendere il nostro tempo: la conquista e la gestione delle fonti di energia fossile ha condizionato il corso della storia contemporanea più di ogni altro fenomeno di natura economica, politica e sociale. Il secolo ventesimo è stato il secolo del petrolio: in cento anni l’oro nero ha impregnato di sé gli aspetti più diversi della vita quotidiana dell’intera umanità, ha stravolto e ridisegnato l’economia mondiale e, nel bene e nel male, ha diffuso un nuovo stile di vita ovunque esso sia giunto, sia sotto forma di carburante che di derivati petroliferi. All’alba del terzo millennio il petrolio continua ad essere la spina dorsale del sistema economico globale: i consumi sono ovunque in continua crescita, mentre le economie emergenti espandono sistematicamente la domanda. Tuttavia l’ultimo quarto del secolo scorso ha visto anche l’affermazione silenziosa del “fratello minore” del petrolio, il gas naturale: inizialmente considerato una disgrazia dalle compagnie petrolifere che in esso si imbattevano, il metano ha lentamente conquistato spazio nel panorama energetico fino a divenirne, oggi, protagonista assoluto. Attualmente le maggiori economie del mondo ricorrono massicciamente al metano per la produzione di elettricità, per il riscaldamento, l’autotrazione e vari usi industriali. Questa parziale riconversione del sistema energetico globale non avviene in maniera indolore: ad essa fa eco una riorganizzazione delle strutture del potere politico ed economico internazionale, una ridistribuzione dei ruoli nello scacchiere geopolitico, una diversa allocazione della ricchezza. Il ventunesimo secolo si apre come il secolo del gas. Di questo quadro complesso ed in pieno divenire l’Europa occupa una delle posizioni più delicate. Il Vecchio Continente è una delle regioni che fa maggiormente ricorso al gas naturale: circondato a est, sud e nord paesi ricchi di metano, l’Europa lo ha utilizzato in maniera crescente per “nutrire” il suo sviluppo economico, fino a diventare, oggi, la regione più “assetata” di gas naturale al mondo. Tuttavia l’Europa non dispone di una produzione interna rilevante e, come più volte dimostrato dalle varie crisi russo-ucraine, un taglio parziale alle forniture che provengono dall’esterno è sufficiente a gettare l’intera economia nel panico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gas
gasdotti
geopolitca
nabucco
north stream
pipelines
south stream
unbundling

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi